9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip


Da che il gaming su PC è diventato un fenomeno di massa sul finire degli anni 90', si usa solitamente distinguere il modo con cui un giocatore afferra il mouse in 3 classi differenti.

Questo ha aiutato anche i produttori a progettare mouse particolarmente adatti per un certo stile ed offrire una serie di prodotti completi ma, nel nostro caso, a causalità invertita, useremo lo stile per identificare il mouse adatto. 

Non prendete ciò che segue come una rigida classificazione, la realtà comprende diverse varianti con mouse dotati di un proprio particolare "grip" e mouse capaci di seguire senza problemi le esigenze di più prese a seconda della grandezza delle mani.

Per ogni classe indicheremo due o tre modelli classici in qualità di esempio, ma il mercato potrebbe offrire anche altre e migliori scelte.


Palm grip

Come scegliere un buon mouse da gioco 9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip 1  Come scegliere un buon mouse da gioco 9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip 2 


Questo è uno stile molto diffuso, con il quale il giocatore afferra il proprio mouse con tutto il palmo della mano e le dita aderenti al dorso del mouse.

Tali giocatori premono i pulsanti principali facendo forza con tutto il dito indice o medio, per questo tollerano molto male i mouse con con gli stessi dotati di una corsa molto evidente.

Il pollice in questo caso è solitamente più libero di muoversi rispetto agli altri stili e ciò rende capaci i Palm di usare con facilità i tasti laterali, anche quando sono tanti, come nel caso dei mouse MMO.

Il mouse ideale per questi giocatori è lungo, con un profilo ad arco pronunciato ed una parte posteriore più larga del frontale, ovvero ergonomico per destri o per sinistri, a seconda del caso.

Da notare che non sempre un'elevata ergonomia è un bene, poiché spesso porta a "rilassare" la mano anche quando un giocatore tenderebbe ad avere una certa "tensione" nelle dita e nell'arto.

Non è necessario che tale mouse abbia degli inserti laterali in gomma texturizzata (come ad esempio quelli installati sullo SteelSeries Rival e sul Razer DeathAdder 2013), ma sicuramente la loro presenza non è deleteria.

Preferibilmente un mouse Palm è adatto ad un low senser, ma non è sempre vera l'affermazione inversa, e cioè che un low senser debba usare un Palm.

La presa Palm, essendo molto naturale, può essere utilizzata da tutti i giocatori ed è spontanea durante un utilizzo normale: non è raro che un giocatore Claw o Fingertip possa impugnare Palm mentre naviga o usa vari programmi.

Tipici mouse Palm sono il Razer DeathAdder (il quale è anche un buon Claw), i Logitech G400 e G500 (e derivati),lo Steelseries Rival, il CM Storm Sentinel, la serie Roccat Kone XTD e gli Zowie EC.


Claw grip 

Come scegliere un buon mouse da gioco 9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip 3  Come scegliere un buon mouse da gioco 9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip 4 


Questo stile è caratterizzato dalla presenza di 5 definiti punti di contatto tra il mouse e la mano, ovvero il pollice, l'indice, il medio, l'anulare e la base del polso, come è possibile vedere in foto in maniera un po' accentuata a scopo esplicativo.

I pulsanti principali vengono premuti con la punta delle dita ed il pollice, essendo un punto fisso di contatto, non è molto libero di attivare tasti laterali: per questo motivo la presenza di questi ultimi non è cosi necessaria ai fini del gioco per un Claw grip, ma da ritenersi utile solo nel computing di ogni giorno.

Si tratta di uno stile tipico di chi, avendo una mano grande, non può oggettivamente applicare una presa Palm o di chi semplicemente ama i mouse piccoli e leggeri.

Per questo giocatore la presenza di inserti in gomma è preferibile.

Il giocatore Claw riesce a posizionare con molta precisione ed a regolare molto bene la forza: tutte caratteristiche utili sia ai low senser che agli high senser.

Virtualmente ogni tipo di mouse può essere usato con questo stile, ma quello ideale ha un frontale angolato e spiovente con sufficiente spazio a lato per il pollice (quindi una buona altezza): non molto diverso da un Palm tipico, ma più piccolo.

Mouse esemplari sotto questo profilo sono i CM Storm Spawn e Xornet, il Mionix Castor, i Logitech G302 e G303, lo Zowie ZA ed i Corsair Vengeance M45 e M65.


Fingertip grip

Come scegliere un buon mouse da gioco 9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip 5  Come scegliere un buon mouse da gioco 9. Le prese: Palm, Claw e Fingertip 6 


Praticamente una specie in estinzione, a giudicare dai pochissimi modelli di mouse adatti rimasti in produzione (l'ultimo a lasciarci è stato il Razer Abyssus, trasformato in un claw-palm grip con il modello MY2014), ma si tratta di uno stile abbastanza diffuso, specialmente tra i giocatori professionisti.

I punti di contatto che caratterizzano il Fingertip sono 4 (uno in meno del Claw): pollice, indice, medio ed anulare.

La mano del giocatore non poggia il palmo e le dita sono completamente distese.

Il pollice occupa una posizione più arretrata rispetto a quella occupata dalle dita sui tasti principali (e anche rispetto a quella occupata nella presa Claw) e la sua pressione viene bilanciata dalla presenza del dito anulare sul lato opposto.

Il mouse Fingertip ha un frontale più spiovente e dritto che con un profilo curvo, è leggero, simmetrico o molto poco ergonomico, più corto e piatto per i giocatori con le mani più piccole.

Il giocatore di questa classe ha bisogno di un attrito e di un controllo consistente da parte della superficie, abbinato ad un peso leggero per non accentuare la già alta fatica a cui sono sottoposte le dita rispetto alle altre prese in assenza di un punto di contatto con il palmo.

In realtà il comfort del Fingertip è molto legato alla dimensioni della mano, così che un mouse considerabile Palm possa essere in realtà usato con questa presa ed in questo caso l'individuazione di un modello adatto è difficile.

Fare esempi di tipici mouse adatti ai giocatori Fingertip non è quindi semplice, per nulla, ma generalmente i prodotti considerabili Fingertip sono l'Abyssus 2012, i Logitech G302 e G303, il ROG Sica e ogni altro mouse di piccola taglia, specialmente se ambidestro.

Con mani grandi, si comportano da Fingertip anche il DeathAdder ed il Rival, i Corsair M45 e M65 ed il Razer Diamondback.

Facilmente si può escludere un mouse per l'utilizzo Fingertip quando il profilo troppo curvo (Logitech G400 et simila) costringe il dito indice a flettersi sulla seconda falange (il medio, più lungo, rimane spesso un po' flesso) o se il peso è 120g o più a vuoto.