- In collaborazione con Tom Gefrusti -

5. Analisi strumentale - Parte 3

 

Null Test Difference

Questa è una misurazione utilizzata fin dai tempi di Bob Carver, ma con l'aggiunta di una  personalizzazione; i dettagli del Null Test Difference sono spiegati qui.

La stessa serve per misurare la fedeltà di un apparecchio, in particolare quanto si discosta in regime dinamico da un segnale originale rispetto ad un altro apparecchio di riferimento.  

Il test si divide in due tronconi:

  • 1) fase di acquisizione;
  • 2) fase eleborativa.

Essenziale è avere un riferimento, sia come "dac reference", sia come segnale "standard" di calibrazione,  il quale verrà usato per tutte le misure successive.

Nel grafico i colori si riferiscono al brano originale (verde), al DAC202 (gialla), e al dac di riferimento (rossa).

L'apparecchio risulta tanto più fedele quanto più si avvicina alla base che corrisponde al rumore di fondo.


Weiss DAC202 5. Analisi strumentale - Parte 3 1 

 

Analizzando il grafico, si evince facilmente che, rispetto al dac di riferimento, il  Weiss DAC202 va meglio nella gamma bassa e medio bassa, rendendosi quasi sovrapponibile nella parte media e alta.