- In collaborazione con Tom Gefrusti -

1. Prima panoramica del DAC202

 

Confezione

Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 1  Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 2 

 

La confezione del DAC202 è elegante e sobria ed assomiglia ad una meravigliosa... scatola di scarpe.

Con la parte superiore lavorata con effetto in "simil metallo battuto", l'imballo si presenta senza fronzoli.

Curiosamente il "baffo" della Weiss Engineering sembra farci l'occhietto.

All'interno la dotazione a corredo è altrettanto essenziale: oltre all'unità, protetta sui quattro lati da materiale espanso,  non ci sono cavi o accessori, solo il controllo remoto, il manuale, i driver su CD ed un certificato di garanzia.

 

Interfaccia

Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 3 

 

Lo chassis è tutto in alluminio con piedini anti-vibrazione brevettati Weiss, già usati in altri apparecchi della stessa casa.

Il frontale satinato argento presenta un LED di Standby, un ricevitore IR, un jack per cuffia da 6,3 mm, un display LCD ed una manopola come interruttore che consente di operare tutti i vari settaggi. 

Aggiunto rispetto al Weiss Minerva, il display retroilluminato è perfettamente visibile e, di volta in volta, rimane acceso per pochi secondi.

Sul display vengono visualizzati tutti i settaggi a nostra disposizione selezionabili tramite la manopola.

All'accensione, la prima schermata fornisce il gain, il tipo di collegamento, la frequenza, la fase assoluta ed il tipo di filtro di upsampling.

Si può aggiustare il livello di output nel dominio analogico con quatro "grosse" selezioni a seconda della sensibilità dell'amplificatore. 

Nel dominio digitale si può disattivare il controllo, se si utilizza un preamp a valle, oppure utilizzare il controllo dell'output ad alta risoluzione tramite manopola o remote esterno; altrettanto vale per il controllo della cuffia.

 

Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 4

Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 5

Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 6

 

Se il collegamento tra DAC202 e computer avviene tramite FireWire, come auspicabile, conviene settare la frequenza di sincronizzazione direttamente nel pannello di controllo del Weiss FireWire IO, per assicurarsi che le due unità coincidano. 

Sul display in alto a destra, il carattere greco "φ" (phi), seguendo la terminologia elettrica, indica  la fase; il segno "+" che non è invertita.

Appena sotto, "A" o "B" corrisponde al filtro di upsampling; il primo è più ripido.

Premendo la manopola si accede al menù Options da cui possiamo accedere a tutte le possibili selezioni, tra cui sorgente, eventuale clock esterno, luminosità, ecc..

Da segnalare, inoltre, la possibilità di lavorare in dual wire solo per 176.4 e 192 kHz, cioè utilizzare una coppia di RCA e XLR in ingresso, rispettivamente per canale destro e sinistro.

 

Pannello posteriore

Weiss DAC202 1. Prima panoramica del DAC202 7 

 

Partendo da sinistra, troviamo le uscite analogiche sia RCA che XLR; a seguire, osserviamo uscite digitali RCA e XLR, ingressi digitali RCA e XLR, ingresso/uscita Wordsync su BNC, ingresso digitale Toslink, connettori Firewire e presa 220V con fusibile.

Tutto — detto all'inglese — uneventuful.