17. Test in modalità RAPID


In questa sezione ci siamo occupati di valutare l'effettiva validità della tecnologia RAPID introdotta da Samsung su questa nuova serie di SSD.

Abbiamo quindi ripetuto una buona parte dei nostri test con la tale modalità attivata e confrontato i risultati con quelli ottenuti precedentemente con il drive in modalità normale.


AS SSD Benchmark
Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 1  Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 2 
 Modalità normale
Modalità RAPID


AS SSD Benchmark Copy Test
Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 3  Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 4 
Modalità normale
Modalità RAPID


CrystalDiskMark (dati incomprimibili)
Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 5  Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 6 
Modalità normale
Modalità RAPID


 ATTO Disk
Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 7  Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 8 
Modalità normale
Modalità RAPID


Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 9


Samsung 850 EVO 500GB 17. Test in modalità RAPID 10


Ad una prima rapida occhiata ai vari screen ed ai grafici scaturiti da questo confronto, potrebbe sembrare che l'impatto della modalità RAPID sulle prestazioni del Samsung 850 EVO 500GB sia a dir poco sbalorditivo.

Osservando con più attenzione i risultati, ci rendiamo conto, però, di come alcuni di essi siano a dir poco spropositati rispetto alle reali prestazioni del drive.

Se prendiamo in esame ad esempio gli oltre 3500 MB/s in scrittura ottenuti in alcuni test di ATTO Disk e consideriamo il fatto che nemmeno i velocissimi SSD con interfaccia PCIe che utilizzano fino a quattro unità SSD in RAID 0 arrivano a tali prestazioni, ci rendiamo subito conto di quanto i risultati ottenuti siano da prendere con le pinze.

Questa impressione ci viene confermata osservando l'ultimo grafico della serie, per l'esattezza quello ottenuto sul Nexthardware Copy Test, dove la modalità RAPID non ha apportato alcun beneficio, ma ha peggiorato, seppur lievemente, il risultato raggiunto in modalità normale.

Bisogna comunque constatare il miglioramento complessivo delle prestazioni espresse in modalità RAPID rispetto al modello 840 EVO, dovuto, in buona parte, alla nuova versione del software implementato con il Samsung Magician 4.4 ed anche al perfetto connubio tra il nuovo controller MGX e le memorie 3D V-NAND TLC.