Era il lontano 1994 quando un'azienda californiana di nome Corsair Microsystem iniziava la sua attività come produttore di moduli cache di secondo livello per gli OEM (Original Equipment Manufacturer).

Quando Intel, per prima, ha inserito la cache L2 all'interno dei suoi Pentium Pro, Corsair ha spostato la sua attenzione sui moduli DRAM, inizialmente dedicati al mercato dei Server, per poi passare, a partire dal 2002, alla produzione di moduli di memoria appositamente dedicati agli overclockers; ed è stato solo l'inizio ...

Questa breve premessa ci aiuta a comprendere a fondo la chiara visione del mercato che Corsair possiede fin dalla sua fondazione, una sorta di predisposizione genetica ad adattarsi in modo estremamente veloce ai cambiamenti, che ne ha decretato il successo ed una grande solidità economica in quasi vent'anni di storia.

Gli alimentatori e le memorie USB sono stati i primi prodotti "affiancati" alle memorie, anticipando un periodo in cui l'eccessiva concorrenza e la conseguente riduzione dei prezzi al pubblico, dovuta ad una "superproduzione" di IC, avrebbe stravolto gli equilibri di questo settore del mercato.

I nuovi prodotti inseriti nell'offerta, inoltre, sono risultati sin da subito al top come livello qualitativo e prestazionale, tamponando quindi in modo molto efficace il calo di marginalità relativo al business delle memorie.

"Anticipare i tempi", questa la parola d'ordine del brand californiano ...

Il livello di attenzione, infatti, è rimasto inalterato nel tempo, facendo di Corsair una delle aziende più dinamiche del mercato.

A conferma di ciò il suo catalogo ora comprende una grande vastità di prodotti che, oltre a quelli precedentemente menzionati, vanno dagli SSD, ai case, ai sistemi di raffreddamento, sino ad arrivare alle periferiche gaming.

Nell'ultimo anno e mezzo, in particolare, l'azienda ha spostato molte delle sue risorse nella produzione e commercializzazione di mouse, tastiere, cuffie e accessori espressamente dedicati ai videogiocatori.

I prodotti che andremo ad esaminare nella recensione odierna fanno parte proprio dell'offerta rivolta a quest'ultima categoria e sono, nello specifico, il nuovissimo mouse Vengeance M65 ed il mousepad Vengeance MM400.

 

Corsair Vengeance M65

Il mouse Vengeance M65 è l'erede diretto del modello M60 dal quale eredita la quasi totalità delle caratteristiche, eccezion fatta per il nuovo sensore integrato che, questa volta, non si ferma ai "soli" 6000 DPI, ma vola fino agli 8200 DPI consentiti dal nuovo sensore Avago ADNS-9800.

 

Corsair Vengeance M65 & MM400 1 

Caratteristiche principali

  • Design unibody in alluminio
  • Sistema di regolazione del peso
  • Rotella di scorrimento ottimizzata
  • Memorizzazione profili
  • Tempo di risposta selezionabile
  • Materiali morbidi al tatto
  • Pad in PTFE
  • Durata dei tasti pari a 20 milioni di click
  • Sensore laser Avago ADNS-9800 da 8200 DPI

 

Corsair Vengeance MM400

Un mousepad di generose dimensioni caratterizzato da una buona scorrevolezza ed un'alta precisione, che dovrebbe ben abbinarsi al mouse in prova nella quasi totalità dei giochi.


Corsair Vengeance M65 & MM400 2 

Caratteristiche principali

  • Dimensioni pari a 352x272x2mm
  • Superficie in polimeri a basso attrito
  • Base in gomma naturale