6. Conclusioni


Il BitFenix Shogun è sicuramente un prodotto molto particolare, in grado di unire soluzioni classiche ad altre molto più esclusive.

Il design, decisamente fuori dagli schemi, lo rende diverso da tutti i case dotati di pannelli in vetro temperato attualmente in commercio e, guardandolo attentamente, potrebbe in qualche modo ricordare il prodotto di maggior successo della casa produttrice, ovvero il piccolo Prodigy.

Grazie alla sua elevata modularità e alle molteplici soluzioni offerte, lo Shogun ha tutti i presupposti per essere considerato il top dell'attuale offerta BitFenix, rivolgendosi ad un pubblico esperto in grado di valorizzarlo al meglio sia per un utilizzo professionale assemblando al suo interno una workstation, sia per un utilizzo gaming raffreddando CPU e VGA con un impianto a liquido di prim'ordine.

Riguardo i materiali (principalmente alluminio e vetro) c'è ben poco da dire, sono di altissima qualità e ben al di sopra di altri case più blasonati e costosi.

Come accaduto in passato però, l'immenso lavoro di progettazione viene sminuito da alcune piccole sbavature che, nell'insieme, possono far storcere il naso come l'inutile inserto da 5,25" sul frontale (inteso sia come pannello esterno che come telaio) dato che, a quanto pare, non è possibile usufruirne in alcun modo, e l'inspiegabile mancanza di un filtro antipolvere nella parte anteriore.

In conclusione il BitFenix Shogun è un bel case adatto a qualsiasi utilizzo, consigliato soprattutto a coloro che amano sperimentare e cambiare spesso configurazione, offerto ad un prezzo davvero molto competitivo per la qualità dei materiali, ovvero solo 165€.


VOTO: 4,5 Stelle


BitFenix Shogun 6. Conclusioni 1 Pro
  • Qualità dei materiali
  • Struttura interna
  • Elevata modularità
  • Chroma SSD
  • Prezzo

Contro

  • Mancanza di un filtro antipolvere sul frontale


Si ringrazia BitFenix per l'invio del prodotto oggetto della recensione.


Votazione Finale