Il continuo testa a testa tra AMD e Intel ha spinto quest'ultima al rilascio, in tempi relativamente brevi, della nona generazione di processori serie Core anche se, in realtà, si tratta di un "semplice" refresh di Coffee Lake in attesa di una "riduzione" del processo produttivo che avverrà, con buona probabilità, verso la fine del nuovo anno.

Parallelamente, come spesso accade, il colosso di Santa Clara ha introdotto anche un nuovo chipset, Z390, garantendo comunque la piena compatibilità delle CPU serie 9000 con Z370 tramite un semplice aggiornamento del BIOS.

I vari produttori, ovviamente, non si sono fatti sfuggire l'occasione di presentare da subito nuove mainboard equipaggiate con Z390 fornendo, come nel caso di ASUS, una line-up veramente completa.

Il colosso taiwanese, in questa circostanza, ha presentato le sue consuete proposte a marchio ROG per la fascia di utenzia Enthusiast, compreso la tanto attesa microATX MAXIMUS XI GENE, non disponibile per la serie "X", e quelle appartenenti alla linea STRIX, da sempre orientate agli appassionati di gaming con un occhio attento al portafoglio.

Nella recensione odierna andremo ad analizzare quella che, tra le mainboard serie ROG, offre allo stato attuale il miglior compromesso tra funzionalità, dotazione e prezzo, ovvero la MAXIMUS XI HERO (Wi-Fi).

Il lieve restyling a cui è stata sottoposta rispetto alla precedente serie è stato pensato unicamente per mantenerla al passo con i tempi ed ha comportato, tra le altre cose, l'introduzione dell'apprezzatissimo I/O Shield preinstallato, finora prerogativa solo dei modelli top di gamma.


ASUS ROG MAXIMUS XI HERO (WI-FI) 1


La ASUS ROG MAXIMUS XI HERO utilizza un classico form factor ATX (305x244mm) ed è alimentata da un connettore ATX 24 pin, un EPS a 8 pin ed uno a 4 pin, in grado di fornire tensioni largamente superiori a quelle effettivamente necessarie anche in caso di overclock estremo.

La sezione di alimentazione a 8 fasi per la CPU più 2 per le RAM, denominata Extreme Engine Digi+, utilizza componentistica di indubbia qualità in grado di assicurarne la massima stabilità in ogni condizione di utilizzo ed una durata superiore alla media.

La connettività viene garantita da sei porte SATA III, tre USB 3.1 Gen1 (di cui una interna), quattro USB 2.0 (due esterne e due interne), cinque USB 3.1 Gen2 (di cui una interna) e dalla possibilità di installare due SSD M.2 PCIe 3.0 x4 nei rispettivi slot completi di dissipatore passivo.

I quattro slot DIMM di cui è dotata supportano fino a 64GB di RAM DDR4 con una frequenza di 4400MHz (OC) in modalità dual channel, mentre i primi due slot PCI Express 3.0 x16 consentono di realizzare configurazioni NVIDIA SLI o AMD mGPU.

I comparti audio e networking sono di primissimo livello, progettati entrambi per garantire all'utente la migliore esperienza possibile in ambito gaming.

Naturalmente è presente anche il collaudato sistema di illuminazione AURA Sync RGB seppur, questa volta, in maniera non troppo evidente come nel caso di alcuni altri prodotti a marchio ROG.

Degna di nota anche la dotazione software a cui, oltre alla popolare AI Suite che comprende ora l'aggiornamento per la gestione dei nuovi AiO Ryujin e Ryuo targati ASUS, si aggiungono numerose utility per il gaming e non solo.

Buona lettura!