6. Caratteristiche peculiari


Pulsanti e Debug LED

ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 1 


Nella parte sinistra del back panel troviamo una piccola scheda estraibile, denominata "Impact Control III", sulla quale sono concentrati una parte dei comandi dedicati alla pratica dell'overclock.

Nella fila in alto abbiamo il Debug LED che fornisce informazioni riguardo lo stato di Boot della macchina; a tale proposito segnaliamo che sul manuale cartaceo, nelle pagine da 1-29 a 1-33, sono riportati tutti i codici di errore.

Procedendo verso destra troviamo il pulsante di ClearCMOS, mentre la fila in basso raggruppa un pulsante rosso adibito all'accensione/spegnimento, uno di colore nero adibito al reset e quello necessario per le operazioni di BIOS Flashback.

Sull'angolo sinistro della mainboard possiamo invece osservare il connettore a 5 pin Ext_Fan, necessario per l'utilizzo del Fan Extender in dotazione che esamineremo successivamente.


Punti di misura - chip BIOS - header LN2_Mode e Slow_Mode

ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 2 


In posizione adiacente rispetto al connettore di rete possiamo individuare i punti di misura, denominati Probelt, che permettono di verificare, con l'ausilio di un multimetro, le tensioni dei principali componenti.

A ridosso del connettore U.2 troviamo invece il chip del BIOS dotato di uno zoccolo per facilitarne l'estrazione in caso di guasto e, poco più in alto, due header a 3 pin con relativi ponticelli, i quali permettono di abilitare o disabilitare, rispettivamente, le funzioni "SLOW_MODE" e "LN2_Mode".


ASUS ROG Fan Extender

ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 3 


Tra le tante peculiarità della ASUS MAXIMUS VIII IMPACT è degno di menzione il comodissimo Fan Extender che consente, una volta fissato in un punto strategico del nostro case e collegato alla mainboard tramite il cavetto a 5 pin in dotazione, di incrementare di ulteriori tre unità sia i connettori per le ventole che quelli relativi alle sonde di temperatura.

Ovviamente il Fan Extender dovrà essere alimentato tramite un molex a 12V e tutti i connettori in esso presenti saranno monitorabili e controllabili tramite l'apposita sezione presente nel BIOS.


Audio onboard Supreme FX IMPACT III

ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 4 


La scheda audio è un modulo facilmente removibile dopo aver tolto le due viti che lo fissano al PCB: molto bello il carter in alluminio con serigrafie rosse, che funziona sia da protezione meccanica che da schermo contro le interferenze elettromagnetiche.


ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 5 


Rimuovendo la copertura possiamo analizzare nel dettaglio la nostra Supreme FX IMPACT III, una soluzione di altissimo livello dotata di DAC ESS ES9023P da -94dB THD, in grado di supportare la modalità High Definition 7.1 canali e lo streaming multiplo dal pannello frontale e da quello posteriore.

Eccellente la componentistica utilizzata che prevede condensatori giapponesi Nichicon, generatore di clock con bassissimo valore del jitter, schermatura totale contro le interferenze elettromagnetiche, connettori placcati in oro e amplificatore operazionale con tecnologia SenseAmp per il riconoscimento automatico e conseguente ottimizzazione di cuffie con impedenze comprese tra 32 e 600 ohm.

Il tutto può essere gestito attraverso la completa suite software Sonic Studio II, che permette con pochi click del mouse di ottenere una perfetta messa a punto del nostro comparto audio.


ROG Gaming Networking

ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 6


Per massimizzare le prestazioni in game la MAXIMUS VIII IMPACT implementa un controller LAN Gigabit Ethernet Intel i219-V ed un modulo dual band WiFi 802.11ac, entrambi progettati per assicurare prestazioni di altissimo livello durante le sessioni online.

Tra le prerogative del chipset Intel i219-V abbiamo una riduzione del carico sulla CPU, che quindi può operare in maniera più efficiente migliorando, ad esempio, il numero degli FPS e parametri relativi al TCP e UDP decisamente più alti rispetto alla media.

L'ottimizzazione della banda gaming viene gestita dal chip Intel i219-V, perfettamente coadiuvato dal software GameFirst IV Beta, che classifica e prioritizza in maniera automatica le applicazioni sensibili alla latenza per i videogame online.


ASUS MAXIMUS VIII IMPACT 6. Caratteristiche peculiari 7


Infine, abbiamo la funzione LANGuard, ovvero un particolare connettore di rete progettato per offrire una protezione fino 1,9 volte superiore rispetto alla norma nei confronti degli effetti dell'elettricità statica e fino a 15kV contro fulmini e sovratensioni che possono propagarsi sulla rete.

Il modulo dual band WiFi 802.11ac, oltre alla connessione senza fili, supporta anche lo standard Bluetooth 4.1 e, grazie alle due bande da 2,4GHz e 5GHz e alla doppia antenna in configurazione MIMO T2TR, consente di raggiungere la ragguardevole velocità di trasmissione dati di 867Mbit/s.

Tra le sue peculiarità abbiamo anche la possibilità di utilizzarlo come Hotspot WiFi a/b/g/n, anche a macchina spenta, o di permettere il controllo a distanza del PC tramite smartphone o tablet.

Tutte queste funzionalità possono essere attivate tramite l'installazione dei relativi moduli  presenti nel ricco bundle software in dotazione.