Guida al php

Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7
  1. #1
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito Guida al php

    Scrivo questa guida, in quanto l'utente John Klarson mi ha chiesto con urgente bisogno di scriverla, in quanto secondo lui mi esprimo in modo pratico e veloce.

    Quello che voglio fare notare è che il php, non è un linguaggio facile come l'html, e che quindi urge molto tempo per capirne bene il funzionamento.

    detto questo iniziamo!!!




    La guida alle installazioni verrà presa totalmente ed integralmente da html.it, quindi mi riservo di cancellare la discussione qualora l'autore me lo richieda!


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito

    Introduzione al php!

    Si sa di certo che l'ambiente lato server in cui PHP dà il meglio di sè è Unix-like quindi consiglio a chi ha un minimo di confidenza con Aix, Linux, Mac OS X e affini, di utilizzare quel sistema operativo e che questa guida è basata puramente al php in windows. Infatti la configurazione tipica Apache+PHP+MySQL, nella quale PHP è integrato come modulo di Apache, è anch'essa nel suo insieme multipiattaforma.

    Nelle prossime pagine vi illustrerò l'installazione di

    Php 4.4.2,
    Apache 2.0.55, il webserver che processa gli script Php.
    MySQL 4.1


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito

    LA GUIDA QUI DI SEGUITO E' LA RIPRODUZIONE ESATTA DELLA GUIDA AL PHP DI WWW.HTML.IL, IN QUANTO LA REPUTO FACILE E MOLTO BEN FATTA!!!


    Per prima cosa installiamo Apache 2. Dovrete scaricare dal sito ufficiale l'installer per Windows, e cioè il file denominatoWin32 Binary (MSI Installer): abbiamo già deciso di utilizzare la release 2.0.x (al momento in cui scriviamo 2.0.55 ) quindi ignoriamo tutte le altre.
    Terminato il download ecco i passi da seguire. Cliccate due volte sull'installer, nelle prime due schermate della procedura verrà chiesto di accettare le condizioni di utilizzo e leggere la licenza. In ambedue i casi fate clic su OK e proseguite cliccando su Next, comparirà così la schermata visibile in figura 1 in cui dobbiamo indicare nell'ordine:

    • Il nome della nostra macchina (Network Domain) all'interno della rete
    • Il dominio di riferimento (Server Name)
    • L'email dell'amministratore
    • La porta in cui il webserver starà in ascolto
    Figura 1. Le opzioni di configurazione di Apache 2



    Nel nostro caso, poichè tutto il sistema non dovrà essere utilizzato come vero e proprio server, nei primi due campi possiamo inserire "localhost" e nel terzo un'indirizzo e-mail qualsiasi. Nel quarto campo possiamo scegliere la porta di default (porta 80) od un'altra (da utilizzare soltanto se nella macchina sia già attivo un altro Webserver, ad esempio IIS o un'altra versione di Apache).
    Ad ogni modo si tratta di dati che è possibile modificare anche in un secondo momento, operando direttamente nel file di configurazione di Apache.
    Al passaggio successivo scegliete l'installazione tipica e, quando viene richiesto il percorso in cui installare il software, possiamo mantenere quello di default (C:\Programmi\Apache Group\). Cliccate ancora una volta su Next e infine su Install. Se nel frattempo il firewall di Windows dovesse chiederci se bloccare o attivare Apache, optate per Sblocca altrimenti il Web Server non potrà svolgere il suo lavoro. Se tutto è andato a buon fine, nella zona delle icone di notifica, accanto all'orologio di Windows, dovrebbe essere comparsa una nuova icona raffigurante la penna di Apache con una freccia verde ad indicare che il servizio è attivo (Figura 2).


    Figura 2. L'icona che rappresenta Apache avviato



    Se cliccate con il pulsante destro sull'icona potremo aprire l'Apache Service Monitor (Figura 3) che consente di avviare o arrestare il Web Server, andando nel menu di Windows in Start / Tutti i programmi / Apache HTTP Server 2.0.55 troveremo altre opzioni di configurazione e amministrazione piuttosto intuitive.


    Figura 3. Apache Service Monitor, il servizio di controllo di Apache








    Digitando nella barra degli indirizzi del browser l'url "http://localhost/" dovrebbe accoglierci la pagina di benvenuto di Apache, ma ricordiamo che se per qualsiasi ragione alla lettera d) del punto 2) del precedente elenco avessimo indicato la porta 8080, l'url da digitare sarebbe http://localhost:8080/.


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito

    Il file di configurazione di Apache

    Ora che il webserver è attivo non ci resta che scoprire dove vadano collocate le pagine Web affinchè siano raggiungibili attraverso il browser; la directory (o cartella, in stile Windows) in cui questi file vanno inseriti e divengono reperibili è detta DocumentRoot.
    Se, come nel nostro esempio, Apache è stato installato in C:\Programmi\Apache Group\, la DocumentRoot si trova in C:\Programmi\Apache Group\Apache2\htdocs.
    Tra breve vedremo come sia possibile modificare a piacimento questo percorso, agendo sulla configurazione del Web Server. I parametri di configurazione di Apache sono tutti racchiusi in un file di testo, denominato httpd.conf, che è modificabile seguendo il percorso Start / Programmi / Apache HTTP Server 2.0.55 / Configure Apache Server / Edit the Apache httpd.conf Configuration File oppure, secondo il percorso del nostro esempio, accedendo direttamente alla directory C:\Programmi\Apache Group\Apache2\conf.
    Dopo aver fatto un backup di sicurezza dell'httpd.conf, possiamo iniziare ad esplorarlo per apportare tutte le modifiche necessarie: ad un primo sguardo potrebbe apparire molto complicato, ma in realtà non è così: le righe precedute dal simbolo cancelletto (#) sono considerate dei commenti e vengono quindi ignorate, tutte le altre presentano una struttura comune del tipo Parametro -> Valore che nella sintasssi dell'httpd.conf diventa Parametro Valore ( separati da uno spazio) oppure Parametro Valore1, Valore2, ...
    La prima cosa da fare è spostare la DocumentRoot in un percorso di più semplice accesso, come ad esempio C:\www Creata la directory non ci resta che indicare ad Apache che è in quel percorso che deve reperire i file per esaudire le richieste dei browser. Apriamo quindi il file http.conf secondo i due metodi descritti in precedenza e cerchiamo la direttiva corrispondente.

    #
    # DocumentRoot: The directory out of which you will serve your
    # documents. By default, all requests are taken from this directory, but
    # symbolic links and aliases may be used to point to other locations.
    #

    DocumentRoot "C:/Programmi/Apache Group/Apache2/htdocs"
    Sostituiamo il nostro nuovo percorso

    DocumentRoot "C:/www"
    Da evidenziare il fatto che nell'httpd.conf sia sempre e comunque obbligatorio specificare i percorsi con lo slash (/) anzichè con il backslash (\) tipico di Windows.
    Lo stesso percorso va poi sostituito anche più in basso, come risulta chiaro dai commenti esplicativi

    #
    # This should be changed to whatever you set DocumentRoot to.
    #


    Options Indexes FollowSymLinks
    AllowOverride None
    Order allow,deny
    Allow from all
    In questa direttiva vengono specificate alcune opzioni di default, valide per tutta la DocumentRoot e per i percorsi sottostanti, modifichiamo solo la prima riga

    Per il momento con il file httpd.conf abbiamo finito, anche se più avanti dovremo apportare altri cambiamenti. Per vedere applicate le modifiche e rendere effettiva la nuova DocumentRoot è necessario riavviare il Web Server dal già visto Apache Service Monitor (pulsante Restart), se non si verificano errori significa che possiamo passare alle prossime operazioni.


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito

    Installazione di Php

    A questo punto dobbiamo installare il motore Php, il componente software che si occuperà di interpretare gli script Php conservati sul nostro server e di restituire la risposta al browser.
    Scarichiamo per prima cosa il pacchetto contentente l'interprete PHP 4.4.x e le varie librerie per Windows dal sito ufficiale. Il file che ci interessa al momento è denominato PHP 4.4.2 zip package. Non dobbiamo utilizzare l'installer automatico (PHP 4.4.2 installer).
    Dopo aver decompresso l'archivio in formato zip (php-4.4.2-Win32.zip) , nella cartella php-4.4.2-Win32 ne troveremo un altra con il medesimo nome: quest'ultima contiene tutti i file necessari ad installare PHP in Windows. Spostiamo questa directory in C:\ e rinominiamola php.
    A questo punto l'interprete PHP e le librerie ausiliarie si trovano in C:\php, la struttura ad albero delle cartelle dovrebbe essere la seguente.
    c:\php
    |
    +--cli
    | |
    | |-php.exe |
    +--dlls | |
    | |-expat.dll
    | |
    | |-fdftk.dll
    | |
    | |-...
    |
    +--extensions
    | |
    | |-php_bz2.dll
    | |
    | |-php_cpdf.dll
    | |
    | |-..
    |
    +--mibs |
    +--openssl |
    +--pdf-related |
    +--sapi | |
    | |-php4apache.dll
    | |
    | |-php4apache2.dll
    | |
    | |-..
    |
    +--PEAR |
    |
    --go-pear.bat |
    |-..
    |
    --php.exe |
    |-..
    |
    --php.ini-dist |
    --php.ini-recommended
    | --php4ts.dll
    | |-...

    Abbiamo contrassegnato in rosso le cartelle più importanti:
    • cli: contiene l'eseguibile PHP da linea di comando (php.exe), non ha nulla che fare con il Web Server, serve esclusivamente a utilizzare PHP come linguaggio per script di shell "standalone". In molti casi può tornare utile, ma per maggiori dettagli invitiamo a leggere il capitolo dedicato nel manuale ufficiale e l'articolo Una shell in PHP .
    • dlls: contiene librerie ausiliarie utilizzate da alcune estensioni php (vedi paragrafo successivo)
    • extensions: contiene le principali estensioni PHP, quest'ultime forniscono all'interprete le funzionalità che si è scelto di non non compilare direttamente nel "core" dell'interprete. Le più conosciute sono la libreria GD2parsing (per la gestione delle immagini), le estensioni per il parsing dell'XML e quelle per l'interazione con i vari database. Vanno abilitate decommentando l'apposita riga nel file di configurazione php.ini, cosa che vedremo più avanti.
    • sapi: è una cartella fondamentale poichè contiene i moduli di integrazione per diversi Web Server. Noi utilizzeremo php4apache2.dll ma sono presenti anche i moduli per Apache 1.3.x, IIS, Netscape e altri.
    • php.exe si tratta dell'eseguibile Php/Cgi, per chi non desidera integrare l'interprete PHP come modulo di Apache (la modalità di installazione più diffusa e quella che stiamo descrivendo in queste pagine) e preferisce programmare lato server alla "vecchia maniera".
    • php.ini-dist e php.ini-recommended sono i file di configurazione di PHP, rispettivamente quello standard e quello più restrittivo. Sceglieremo il secondo e lo rinomineremo php.ini
    • php4ts.dll: il nocciolo vero e proprio dell'interprete PHP.
    A sto punto non ci resta che rendere disponibile php nel sistema:

    Affinchè tutto funzioni dobbiamo rendere nota al sistema la presenza di Php. Per prima cosa dobbiamo inserire nel PATH di sistema il percorso in cui si trova l'interprete (php4ts.dll o php5ts.dll nel caso di Php 5). Lo possiamo fare recandoci in Pannello di Controllo / Sistema / Avanzate / Variabili d'ambiente / Variabili di Sistema, cliccando due volte sulla variabile Path e una volta su Modifica, in fondo alla stringa contenuta nella variabile Path aggiungiamo ;C:\php, facendo attenzione a separare il valore dal precedente con un punto e virgola e a non lasciare spazi prima di ;C:\php.


    Figura 4. Aggiungere il percorso di Php al Path di sistema





    Successivamente, per rendere raggiungibile il modulo per Apache 2, è necessario copiare in C:\php il file php4apache2.dll (che per ora si trova in C:\php\sapi\).
    - Php 5: questa operazione non è necessaria
    Infine copiamo il contenuto della directory dlls (C:\php\dlls) nella directory principale (C:\php) e riavviamo il Pc per rendere attive le nuove impostazioni del Path di sistema.
    - Php 5: questa operazione non è necessaria
    Al riavvio, digitiamo dal prompt di DOS (si ottiene digitando dal menu Start / Esegui il comando cmd) il comando php -v, dovremmo ottenere alcune sintetiche informazioni dall'interprete CGI. Ciò non ha nulla a che fare con la nostra installazione per Apache ma si tratta comunque di un messaggio rassicurante, infatti significa che il sistema ha tutte le informazioni necessarie su come raggiungere l'interprete Php.
    Questa installazione, consigliata dal manuale ufficiale Php, ha il vantaggio di non richiedere lo spostamento di file nelle directory di sistema (Windows, System32 e altre): infatti modificando la sola variabile di sistema PATH e mantenenedo i file in c:\php, tutto rimane più ordinato e l'aggiornamento diventa molto più semplice.


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito

    Stasera continuo, perpiacere non postate...!!!


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Matty90
    Registrato
    May 2006
    Località
    Zola Predosa (BO)
    Età
    29
    Messaggi
    6,221
    configurazione

    Predefinito

    anche adesso!!!!


    WS HOME: i7 7700k @ 5.2Ghz cooled by Custom Loop - Asus Maximus IX Apex - Asus Strix 980Ti - 16Gb Gskill TridentZ F4-3866C18 - Antec HCP 1000W Platinum - 3 x WD 500Gb (Dati) - Samsung Evo 840 (SO) - Win10 Pro x64
    WS LAB: Ryzen 2700x cooled by Corsair H100i V2 - Asus Rog Strix x370-i Gaming - 16Gb GSkill TridentZ RGB 3200Mhz - Zotac GTX1060 Mini 6GB - Thermaltake Smart Pro RGB 650W - MP500 NvME 250Gb - WD Blue 1Tb - Win10 Pro x64 - Phanteks Evolv ITX Glass

    My HPE MicroServer:
    Configurazione e Setup

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. Help calcolatrice in php
    By Matty90 in forum -= Webdesign, Computer grafica, Video editing e Automation/Management =-
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 30-01-2007, 19:10
  2. PHP .. nn ho capito ..
    By Ufobobo in forum -= Webdesign, Computer grafica, Video editing e Automation/Management =-
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 11-11-2003, 01:35
  3. Php
    By gorion in forum -= Webdesign, Computer grafica, Video editing e Automation/Management =-
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-10-2002, 14:31

Tags

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1