Like Tree294Likes

Guida a Logitech Media Server, Squeezelite e derivati.

Pagina 1 di 170 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 51 101 ... ultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 1693
  1. #1
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito Guida a Logitech Media Server, Squeezelite e derivati.

    Introduzione
    

    Lo scopo di questa guida è quello di istruire l'utente all'uso di Logitech Media Server e Squeezelite.

    Entrambi i software hanno necessità di essere installati in un sistema operativo. La descrizione che segue è orientata all'utilizzo prevalente di installazioni sotto Linux che a ragione o torto viene ritenuto da chi scrive il sistema in grado di offrire per la sua elasticità e potenza le migliori performance in sede d'ascolto finale. Per la natura stessa dei due programmi che funzionano in network per offrire il massimo di prestazione, dopo molte sperimentazioni e prove si è dovuto constatare che la differenziazione in programma Server assunta da L.M.S e programma Player puro assunto da Squeezelite dovevano esitare in due macchine distinte: PC server con LMS + PC player minimale fanless direttamente collegato al DAC via USB e via LAN al PC server. Nelle possibili configurazioni di questo sistema si puo' anche far risiedere in una sola macchina sia il server LMS che il Player Squeezelite.

    Allo sviluppo del sistema hanno partecipato diversi utenti che hanno portato contributi estremamente importanti ma sicuramente il più grande passo evolutivo è stato letteralmente la scoperta di due soluzioni molto innovative e determinanti per il cambio di marcia del sistema nella sua configurazione di partenza. I software messi a punto dal Nostro Amico Marco Curti esperto di programmazione che sono il Plugin C3PO per LMS e una versione modificata nel codice di Squeezelite che ha preso il nome definitivo di Squeezelite-R2

    Logitech Media Server 7.9 è un software la cui funzione è multilivello, vale a dire che la sua azione si svolge adempiendo a diverse funzioni.
    Funzione database:
    • si incarica di riconoscere i dischi e il loro contenuto
    • riconosce i file e il loro nome
    • organizza i file come un database
    • riconosce le tracce audio contenute in cartelle
    • riconosce il formato delle tracce

    Funzione di decodifica:
    L.M.S. riconosce diversi formati audio lossless e lossy.
    Ogni formato viene decodificato e preparato per inviare uno stream che viene impacchettato per essere gestito in rete secondo il protocollo TCP. Chi è deputato a ricevere, riconoscendo lo stream nel suo formato in output, è un altro programma, inscindibile da L.M.S. per funzionare - Squeezelite.
    Nella sua funzionalità originaria sia L.M.S. che Squeezelite utilizzano FLAC come codifica riconosciuta e preferenziale.
    In origine quindi il formato PCM WAV o AIFF è in sostanza inutiliizzabile se prima L.M.S. non si occupa di trasformarlo in FLAC. Questo è un grave difetto.

    Vedremo in seguito che un fondamentale intervento praticato a due livelli su questo bug è stato:
    • modificare Squeezelite per abilitarlo a gestire il PCM;
    • includere in L.M.S. nella forma Plugin, quindi come componente, il software C3PO.

    Il plugin C3PO opera, dopo la decodifica, una transcodifica utilizzando il programma SOX incluso in LMS. SOX è il deputato a operare la transcodifica da FLAC o da altri formati nella produzione del formato PCM WAV o AIFF. Siccome si è operata anche la modifica a Squeezelite, ciò che prima era impossibile adesso lo è con il nuovo Squeezelite-R2 - ottenere uno stream in PCM che può essere interpretato, accettato e scritto per il DAC direttamente senza ulteriori interventi.
    Perché allora il nostro Marco Curti ha fatto questo grande lavoro sul codice?
    La risposta risiede in una previsione stavolta opinabile: il PCM retituisce più informazione o modalità d'informazione a chi ascolta.
    La Prova: ce la offre solo il campo d'azione dell'ascolto finale.

    L.M.S. è un software che per funzionare ha necessità di un sistema operativo di appoggio. Essendo L.M.S. multi-piattaforma, questo può essere Windows, Linux o OSX.
    Pertanto è possibile utilizzarlo in diversi ambienti, ma in tutti la sua interfaccia grafica è un'interfaccia Web. Ciò significa che lo si raggiunge e lo si configura utilizzando un web browser qualunque. Per farlo, una volta installato, nella barra degli indirizzi basta scrivere l’IP della macchina dove risiede seguito da “:9000" - ad es. “192.168.1.100:9000". Se L.M.S. si trova sulla stessa macchina dove si sta operando, invece, è sufficiente scrivere “localhost:9000“ .




    Il caposaldo dell'adozione di L.M.S e Squeezelite è la possibilità quindi di avere due macchine indipendenti alle quali si assegna uno specifico compito da eseguire al massimo della potenza e del risultato in termini di performance. La macchina Server deve essere potente e dotata di GUI grafica di qualità per espletare al massimo le sue varie funzioni. A essa verrà affidata anche un'altra importante funzione: il Resampling. Senza dilungarsi troppo il resampling è un'opzione e quindi una scelta. Se ne può fare a meno.

    Tuttavia con certe macchine DAC, magari con interfaccia hardware USB capace di gestire il PCM NOS (private del resampling hardware), la prestazione può raggiungere livelli elevatissimi adottando il resampling software, talvolta estremamente evoluto con certi algoritmi: vedi Sox. Sox è opensource ed è uno dei migliori in assoluto e, guarda caso, è adottato di default in L.M.S.. Far eseguire il resampling a Sox nel server con l'insostituibile ausilio del plugin C3PO permette prima di tutto di eseguirlo nel modo migliore e col minor dispendio di energie sia in termini elettrici e di impegno della CPU, sia per la qualità intrinseca dello stream prodotto e finito. Infatti, anche Squeezelite è in grado di eseguire il resampling dotandolo delle dipendenze e delle librerie necessarie (libsoxr in primis), ma il risultato finale nell'esperienza soggettiva personale ma anche di svariati altri utenti è sicuramente un gradino inferiore.

    Da qui, la scelta deliberata e consapevole di lasciare alla macchina client, dove cioè risiede Squeezelite, compiti minimi e molto poco dispendiosi. Dal punto di vista elettrico e di uso della CPU, Squeezelite non fa quasi nulla dal punto di vista del calcolo. Tutto quello che serve e ben confezionato lo ha già fatto il server che lo trasmette nel modo migliore e più sicuro via TCP/IP sulla LAN al client Squeezelite, che opera in stretta vicinanza col DAC.

    Nell'indice viene riportata la parte strettamente tecnica per dotare sia il PC Server che il PC Client del necessario Sistema Operativo di appoggio. Ricordo che questa guida è riferita all'adozione di Linux. Chi vuole utilizzare Windows o MAC può farlo tranquillamente. Sia per Win che per MAC installati sul PC Server è disponibile l'eseguibile di L.M.S. che può essere installato sulle rispettive piattaforme.
    Gli eseguibili sono disponibili online a questo indirizzo Web: Some Software Beta Downloads - Version 7.9

    Installazione S.O Linux sul server
    I possibili Sistemi Operativi non richiedono necessariamente l'installazione su HD.
    Si suggerisce di iniziare installando il S.O. prescelto su pendrive USB dotata di persistenza in modo da ottenere al riavvio il sistema benché in live con tutti i settaggi personali e i programmi che si vorrà installare pronti e configurati come desidera l'utente. Chi vuole direttamente installare su HD con S.O. presente lo farà scaricando e installando l'eseguibile di L.M.S..

    Nell'indice è indicato al primo paragrafo come installare Mint. Se lo si desidera, al posto di Mint può essere installato Lubuntu 15.04 che è più leggero ma non meno efficiente con la stessa procedura. Si scarica sul desktop di Windows la ISO della Live.
    Ci si dota di pendrive vuota (formattata FAT32). Si è in precedenza installato Lili USB Creator su Windows.
    I dettagli qui .

    Installare L.M.S. dettagli qui.

    Una volta installato L.M.S. su Linux (Mint o Lubuntu o Debian ) è necessario montare i dischi dove teniamo cartelle e file. Questo passaggio in Linux è obbligatorio mentre non è necessario con Windows (essi verrano riconosciuti automaticamente).
    I dettagli qui.

    Una volta installato L.M.S. e montati i dischi (nella cartella /media) andiamo a controllare alla pagina Web dei Settings di L.M.S. se sono stati montati correttamente e visibili:



    Si va su sfoglia e cerchiamo la dir /media che dovrebbe contenere i dischi col nome attribuito in precedenza:



    A questo punto dobbiamo far eseguire a L.M.S. lo scan dei dischi. Dopo aver selezionato la prima cartella, per es. /media/musica, si preme il tasto "Ripeti analisi". Immediatamente possiamo controllare il processo muovendoci verso la pagina Informazioni dove avremo un riscontro del processo in corso...sotto vedete il processo in corso:



    Installare il Plugin C3PO
    Come ho già detto questo software innovativo creato da M.Curti (marcoc1712 ) permette a L.M.S. di effettuare la transcodifica per ottenere da un file FLAC un file PCM WAV o AIFF ma non solo questo. L'altra innovazione è di permettere il Resampling completamente sul server per la mediazione di una decodifica impartita attraverso Sox. Ciò ha richiesto un intervento sul codice che si è sviluppato con l'aiuto degli utenti come beta-tester. Il plugin è anch'esso multipiattaforma essendo utilizzabile non solo con Linux, ma anche con Windows e Mac come peraltro LMS stesso. Rimando al thread aperto all'uopo da Marco stesso che invito caldamente a visionare anche perché probabilmente più importante rispetto alla mia guida rivolta settorialmente a Linux. Quindi rimando alla pagina sottoriportata che chiarisce il peso di questo Plugin:
    Benvenuti, qui si parla di Squeezebox server (LMS), Squeezelite-R2 e C-3PO

    L'operazione da fare è veramente molto semplice. Nella pagina dei Settings si va al menu Plugins. Si scorre la pagina fino in fondo e si immette nella casella di testo in corrispondenza di archivi aggiuntivi il seguente testo (link): http://www.marcoc1712.it/downloads/repository.xml



    Subito dopo aver premuto il tasto applica comparirà subito sopra la dicitura C-3PO transcoding Helper, con accanto il quadratino vuoto dove metteremo la spunta. Fatto questo e premuto Applica comparirà una finestrella che ci chiede di completare l'installazione.
    Si dà OK e dopo aver dato applica comparirà un'altra finestra che invita a riavviare LMS.
    Si apre il terminale e si scrive: sudo service logitechmediaserver restart
    Fatto!
    Dovrebbe comparire a questo punto spuntato fra i Plugin attivi il C3PO.


    Indice


    1) Preparare il PC Server in Linux

    2) Installare Logitech Media Server su Mint (procedura manuale)

    3) LMS - Montare i dischi dove son contenuti i file (procedura manuale)

    4) Preparare Logitech Media Server per il resampling (obsoleta dopo introduz. Plugin C3PO)

    5) Installazione di VoyageMPD su pendrive USB (Install. S.O di base)

    6) Installare Squeezelite su VoyageMPD - Appendice per Squeezelite modificato per stream pcm/wav e avvio automatico di Squeezelite su PC Player (procedura manuale)

    7) Squeezelite in Daphile nel PC player (player alternativo con Squeezelite modificato)

    8) Patch Timer per Voyage (Debian) (procedura manuale)

    9) Installare su Voyage il Kernel Liquorix (procedura manuale)

    10) Installare Debian 8.2 + Squeezelite-mc2-i386 su USB (Install. S.O di base)

    11) Debian post-installazione con aasetup.sh (Install. automatica avanzata by Paolo/UnixMan)

    12) Installare ALSA in Debian 8.2 (procedura manuale)

    13) Installare kernel Liquorix in Debian 8.2 (procedura manuale standard by UnixMan)


    TIPS:
    By blueray : modifica GRUB
    By blueray : settare IP statico su Voyage
    By bigtube : check del sistema Debian con RealTimeQuickScan
    By blueray : massimizzare il "latency timer"del bus PCI
    Ultima modifica di bigtube : 23-09-2016 a 17:11
    UnixMan likes this.
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  2. #2
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Rispondo alla sollecitazione di Marco ma indirettamente anche a quella di Daniele che si è lamentato che abbiamo impegnato molte pagine sull'argomento resampling senza arrivare a conclusioni.
    Non voglio polemizzare con Danny e passo all'azione ( come è mia prassi abituale ).
    Allora visto che c'è stata un'ampia discussione su come organizzare qualcosa di bensuonante utilizzando sistemi Linux che fanno capo
    alla scoperta di Daphile e dei suoi elementi costitutivi cioè Logitech Media Server e il player Squeezelite voglio proporre la mia
    esperienza che tiene conto di tutti questi elementi e come il mio sistema è diventata una sintesi di cio'.
    Ho fatto delle esperienze anche con la variabile Windows che pero' non mi hanno soddisfatto in pieno. Quindi propongo un sistema tutto
    Linux che chiunque potrebbe adottare con assoluta soddisfazione e che permette di metter su qualcosa alla portata di chiunque
    e senza impegnare esborsi economici.
    Cosa serve ::
    -Un PC aggiornato di discreta potenza che sara' il server ma anche una macchina per quasi tutti gli usi normali di un Pc generalista.
    Il PC deve essere connesso ad Internet attraverso il suo bravo router domestico.
    In questa macchina si andra' a installare una distro Linux desktop preparata per la persistenza, che quindi mantiene tutti i settaggi
    che via via si renderanno necessari per far funzionare il sistema come decidiamo noi. Per farlo occorrera' una pendrive, meglio da
    8 Gb, dove verra' installata la distro prescelta . Consiglio Mint ma va' bene anche Lubuntu. La pennetta sara' come un hard-drive
    ma avviabile da USB (quindi rimovibile e trasportabile su un'altra macchina eventualmente)
    Preparazione della pennetta:
    Si installa sotto Windows il programma Lili-Live Usb Creator. Questo software permette di creare distro live con persistenza. Cioè
    mantiene nuovo software installato e i settaggi apportati come si desidera.
    Il programma è gratuito e si scarica da qui:
    http://www.linuxliveusb.com/
    Scaricato e installato è pronto all'uso.
    Nello stesso sito si deve individuare dall'enorme elenco proposto la distro utile per noi. Per esempio propongo Mint in questa
    edizione che conosco meglio : Linux Mint 17.1 Cinnamon 32-bit "Rebecca",pesa 1347 Mb.
    Si scarica a questo link:
    Linux Mint 17.1 "Rebecca" - Cinnamon (32-bit) - Linux Mint (vi consiglio di usare il Torrent perchè è piu' veloce, comunque ci sono molti mirror).
    Abbiamo la pendrive, il prog.Lili e la distro scaricata. Apriamo Lili.
    Step 1 (in alto) selezioniamo la pendrive vuota prescelta.
    Attenzione a cosa si seleziona,dobbiamo essere sicuri che sia proprio quella vuota, confrontare con l'elenco e la lettera precisa
    alla pagina Computer in Win, altrimenti si rischia di formattare il disco sbagliato, quindi ...occhio alla penna.
    Step 2 : premere il tasto choose ISO e andare a cercare la ISO scaricata e selezionarla.
    Step 3 : determinare quanto spazio dedicare alla persistenza. Consiglio 2 Gb. Conclusa questa fase(qualche minuto) i tre semafori
    saranno tutti verdi.
    Step 4 : mettete la spunta almeno sulla terza e ultima opzione( cio' permette di lanciare la distro appena installata dentro
    Windows attraverso Virtualbox per valutarne il comportamento ma si puo' tranquillamente omettere.
    Step 5 : cliccare sul fulmine. Verra' a questo punto creata la installazione sulla pendrive prescelta. Finita la cosa che dura
    circa 10-15 minuti la pendrive è pronta. chiudere il programma, rimuovere la penna o lasciarla dov'è e riavviare il PC per il
    boot da USB. A boot completato apparira' il desktop di Mint. Familiarizzate con esso. Ci sono tutti i programmi fondamentali
    di facile uso (finestre come Win ).
    Nel prossimo Capitolo vedremo come installare Logitech Media Server da terminale con pochi comandi su Mint.
    se la cosa è gradita e interessa mettete like a onda altrimenti mi fermo, che di cosette da fare ne ho....


    -----------------------------------------------


    Ultima modifica di bigtube : 10-10-2015 a 13:55
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  3. #3
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Installare Logitech Media Server su Mint :
    Andare alla pagina di download:
    Some Software Beta Downloads - Version 7.9
    scorrere l'elenco fino a Logitech Media Server: Debian Installer Package (i386, x86_64, ARM EABI, PowerPC:questo è un file .deb
    che dovremo scaricare da terminale.Mettiamo il puntatore sull'eseguibile- tasto destro > copy link location.
    Sul terminale aperto scrivere:
    sudo wget e incollare il link col tasto destro, il testo sarà cosi:
    codice:
    sudo wget http://downloads.slimdevices.com/nightly/7.9/sc/f60e155/logitechmediaserver_7.9.0~1450801618_all.deb
    si puo' fare copia/incolla di tale codice e premere invio sulla tastiera> verra' scaricato il software.
    Ora bisogna installarlo. Diamo il comando:
    codice:
    sudo dpkg -i  logitechmediaserver_7.9.0~1450801618_all.deb
    premere quindi invio e il software si installera'.
    per avviarlo sempre da terminale scrivere:
    codice:
    sudo service logitechmediaserver restart
    il comando per fermarlo sara':
    codice:
    sudo service logitechmediaserver stop
    Avviato LMS da terminale, aprire il browser (firefox su Mint ) e scrivere negli indirizzi :
    codice:
    localhost:9000
    Si aprira' l'interfaccia web di LMS.
    Ultima modifica di bigtube : 26-12-2015 a 19:24
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  4. #4
    mebibyte
    Registrato
    Aug 2009
    Località
    Crotone, Italy
    Età
    57
    Messaggi
    740
    configurazione

    Predefinito

    Giovanni..grazie..
    queste operazioni le posso fare anche dalla finestr virtuale?
    Gianni...

  5. #5
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da giannicimbalo
    Giovanni..grazie..
    queste operazioni le posso fare anche dalla finestr virtuale?
    Stai provando con virtualbox?
    certamente e cosi fai una verifica virtuale.
    Io ho preferito partire direttamente senza prove virtuali perchè virtualbox mi si è incantato talvolta.
    Prova, tanto non succede nulla .



    P.S. Prossima puntata > Montare i dischi con i file musicali
    un po' piu' impegnativo.....mo' che son partito non mi fermo piu'....visto che apprezzate..... e vi ringrazio
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  6. #6
    mebibyte
    Registrato
    Aug 2009
    Località
    Crotone, Italy
    Età
    57
    Messaggi
    740
    configurazione

    Predefinito

    Beh..a dire il vero si pianta sia la macchina virtuale sia se faccio il boot da USB...il destino é quel che é ..... Forse iso corrotta??
    Gianni...

  7. #7
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da giannicimbalo
    Beh..a dire il vero si pianta sia la macchina virtuale sia se faccio il boot da USB...il destino é quel che é ..... Forse iso corrotta??
    Installati HashTab da questo sito e controlla se ci sono file corrotti ad iniziare da Lili e poi anche la distro scaricata....a volte ci vuole pazienza,Gianni...
    Hash it up (versione free )
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  8. #8
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Montare i dischi dove sono contenuti i file (flac-ape-aiff-mp3 e compagnia bella)
    All'avvio del sistema Mint monta automaticamente tutti i dischi presenti e collegati al PC.
    La prima cosa da fare è selezionare col tasto destro ogni disco e dare il comando "smonta"
    Questo perchè a noi serve montare i dischi associandoli alle cartelle che poi saranno visibli al server LMS
    LMS vede solo il filesystem in linux. Nel filesystem dovremo creare delle cartelle che saranno il punto di mount
    relativi al contenuto dei dischi medesimi. Quindi si creano prima di tutto le cartelle e poi si vedra' come montarle
    prima di avviare LMS.
    Creazione delle cartelle (di mountpoint):
    sudo mkdir /media/.......(dare il nome per es.musica) e quindi sara':
    sudo mkdir /media/musica
    se abbiamo diversi dischi creiamo altrettante cartelle ognuna col suo
    nome= /media/musica2 oppure /media/billo oppure /media/ballo.
    torniamo al codice da dare sul terminale aperto per la bisogna:
    codice:
    sudo mkdir /media/musica
    attribuire tutti i diritti alle cartelle con il codice:
    codice:
    sudo chmod -R 777 /media/musica
    Creata la cartella(musica in questo caso) bisogna associare la cartella al disco da montare e il primo passo è sapere quali sono
    i dischi che linux mette in elenco con il comando:
    codice:
    sudo fdisk -l
    comparira' l'elenco



    In questo elenco vediamo due dischi dove io tengo i file flac:
    /dev/sdb1 e /dev/sdc1
    bene allora dobbiamo associare la cartella o le cartelle create al disco o ai dischi.
    Cioè /dev/sdb1 con /media/musica e /dev/sdc1 con /media/billo
    Quindi il codice da dare sul terminale sara':
    codice:
    sudo mount -t ntfs /dev/sdb1 /media/musica
    ntfs perchè quel disco ha quel filesystem
    Per montare l'altro disco sul terminale si dara':
    codice:
    sudo mount -t vfat /dev/sdc1 /media/billo
    A questo punto le cartelle( corrispondenti ai dischi ) sono montate
    ma per essere realmente utilizzabili devono comparire nel file fstab
    di Linux dove appunto sono elencati e attivi i dischi montati.
    Per completare l'opera bisogna editare questo file di testo aprendolo con il programma nano.
    Si darà quindi il comando da terminale:
    codice:
    sudo nano /etc/fstab
    comparira' questo che come si vede è già editato:


    per rendere effettivo e operante l'editing premere Ctrl+x . compare la domanda Yes o No. Si preme Y ,se è tutto a posto,e
    dopo Enter. Fatto questo si da' il comando di verifica :
    codice:
    sudo mount -a
    se è tutto a posto non comparirà alcun messaggio
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  9. #9
    mebibyte
    Registrato
    Aug 2009
    Località
    Crotone, Italy
    Età
    57
    Messaggi
    740
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da bigtube
    Installati HashTab da questo sito e controlla se ci sono file corrotti ad iniziare da Lili e poi anche la distro scaricata....a volte ci vuole pazienza,Gianni...
    Hash it up (versione free )
    Tanto ho tempo..sono in malattia.....e i lavoretti hardware li ho terminati
    Gianni...

  10. #10
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da giannicimbalo
    Tanto ho tempo..sono in malattia.....e i lavoretti hardware li ho terminati
    Gianni...spero niente di serio
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

Pagina 1 di 170 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 51 101 ... ultimo

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1