TEST: RamDisk e HQPlayer

Pagina 8 di 18
prima
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 ... ultimo
Visualizzazione dei risultati da 71 a 80 su 176
  1. #71
    kibibyte L'avatar di pocarrie
    Registrato
    Feb 2012
    Età
    54
    Messaggi
    262
    configurazione

    Predefinito

    Io, che ho aperto il thread "su commissione" di bibo (che aveva curiosità di fare questo esperimento su larga scala), continuo a non esprimere il mio parere sia perché non ho le competenze tecniche così elevate di altri, sia per non influenzare eventuali ulteriori volontari.
    Registro per adesso che, stando al contenuto degli ultimi interventi - fra l'altro molto approfonditi tecnicamente - chi ha sentito delle differenze deve essere stato affetto, evidentemente, da autosuggestione (e pure in dosi massicce, in certi casi).
    Può essere, non sarebbe la prima volta in ambito audiofilo.
    Urge a questo punto un test doppio cieco condotto a più mani e con tutti i controcavoli (come avevo suggerito fin dall'inizio, nel post di apertura).
    E magari, all'esito - ove il test in doppio cieco dovesse fornire un risultato a favore dell'effettiva esistenza di reali differenze - aprire un dibattito sulle possibili spiegazioni tecniche che le giustifichino.
    O no?

    P.S.: avevo anticipato che avrei postato una mini-guida (peraltro nulla di trascendentale) per velocizzare la copia temporanea in ramdisk dei files musicali, ma a questo punto aspetto.
    Potrebbe essere tutta fatica sprecata, non vi pare?
    UnixMan likes this.

  2. #72
    Moderatore L'avatar di bibo01
    Registrato
    Oct 2010
    Messaggi
    4,562
    configurazione

    Predefinito

    @ marcoc1712, pgfiore

    va bene porre avanti la teoria, cioè l'impossibilità di un miglioramento con l'uso del Ramdisk nel PC server e nel NAA, ma non la si può utilizzare per evitare la pratica e la sperimentazione, oppure procedere alla sperimentazione solo se c'è una giustificazione teorica pre-esistente.
    Qui stiamo cercando di sperimentare e, se c'è una casistica favorevole sufficiente, si cercherà di analizzare più in profondità la teoria ed eventualmente allargarne i confini.

    Detto questo perché, invece di riempire pagine di risposte con sigle e siglette, non aggiungiete la vs. esperienza a questo test?! Sono certo che il vs. contributo è apprezzato e la comunità ne gioverebbe tutta.

  3. #73
    tebibyte
    Registrato
    Dec 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    2,403
    configurazione

    Predefinito

    Mi associo al......socio, aggiungendo anche qualche considerazione. Il rischio da "paralisi tecnicistica" esiste da ben prima dell'avvento dei PC, ricordo qualcosa sulle teorie della terra piatta e su qualche allegro focherello acceso dai religiosi per scaldare i piedi a qualche povero illuso che l'aveva vista sferica.
    Lo scopo di questo thread era di provare e poi, eventualmente discettare sul perchè si ascoltano le cose in maniera differente e invece si sta rovesciando il metodo scientifico, che parte dall'osservazione dei fenomeni per poi risalire ai principi. Le prove in doppio cieco fatele pure, per chi vuole, ma per quanto mi riguarda lasciano il tempo che trovano perchè è proprio nella prova in doppio cieco acustica che si scatenano i fenomeni di stress che modificano la percezione! Sono da anni in attesa che qualcuno disegni una metodologia condivisa e con un minimo di basi scientifiche e statistiche a riguardo e sto ancora aspettando, ben sapendo che dovrò ancora aspettare a lungo. Nessuna illusione acustica regge al tempo, per cui nessuna falsa percezione dura più di un giorno se chi ascolta non è il perfetto idiota, quello che assume atteggiamenti fideistici. L'idiota perfetto, in questo campo, è quello che ascolta suoni e non la musica. Fino a quando gli informatici non la smetteranno di pensare ad una macchina numerica che entra in una catena che riproduce musica come ad un PC qualsiasi non andranno da nessuna parte, così come gli iperesperti elettronici non capiscono niente di ciò che accade nell'ascolto di un apparecchio quando non riescono a misurare. Le leggi elettroniche e informatiche servono a far funzionare gli apparecchi ma ciò che essi fanno per ciò che riguarda la musica è ben lontano dall'essere stato spiegato e non è certo la negazione di un fenomeno, nascosto sotto il tappeto della psicoacustica, che permetterà di capire. La negazione non fa parte del mondo scientifico, a meno che non si tratti di truffa palese ai danni di terzi indifesi, ma non è certo questo il caso.
    Insomma cari cervelloni di tutte le razze: lo avete provato questo ramdisk? Mi sa che no..........
    " ......ma fatta la luce ci vide più chiaro
    la' nello spazio girava una palla
    restò pensoso e gli parve un po' strano
    poi scosse il capo
    "chi non fa non fa falla!"
    Rise Lucifero strizzando l'occhio
    quando lui e gli angeli furon da soli
    "guarda che roba, si vede che è vecchio
    l'ha fatta tutta schiacciata sui poli!"
    ciccio1112 and andreaea like this.

  4. #74
    gibibyte L'avatar di andreaea
    Registrato
    Feb 2011
    Messaggi
    853
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da audiodan
    ...si sta rovesciando il metodo scientifico, che parte dall'osservazione dei fenomeni per poi risalire ai principi
    sarebbe bene non scordarcelo MAI ;2

  5. #75
    i'm back L'avatar di madman
    Registrato
    Nov 2001
    Località
    Napoli
    Età
    48
    Messaggi
    2,621
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da marco1712
    Percorso mentale strano il tuo però, uno standard mondiale dedicato alla riproduzione audio video non va bene ma 2 prodotti super di nicchia che in tutto verranno usati - forse - da 1000 persone al mondo li usi come riferimento (e sono pronto a scommettere che usano nomenclature diverse tra loro)...

    Ciao.
    Nulla di tutto questo, il mio era solo un esempio "semplificativo"... al concetto di PLAYER è impressa nella mente di chiunque la prensenza di un tasto PLAY, che consente l'esecuzione di "qualcosa" e che nel nostro caso SICURAMENTE identifica la macchina su cui c'è anche/solo HQPLAYER.

    Se non ti sta bene l'esempio di cplay o jplay, possiamo parlare anche di Windows Media Player o Media Player Home Cinema, fino ad arrivare al play delle audiocassette, passando per il cd player, i dvd player, i bd player e ci metto pure "Press play on tape" del commodore 64....

    Poi per carità possiamo pure scegliere di complicarci la vita con le definizoni Upnp/dlna che sono relativamente giovani e che normalmente, chi usa, manco si rende conto di usarli......

  6. #76
    mebibyte
    Registrato
    Aug 2009
    Località
    Crotone, Italy
    Età
    60
    Messaggi
    740
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da pocarrie
    P.S.: avevo anticipato che avrei postato una mini-guida (peraltro nulla di trascendentale) per velocizzare la copia temporanea in ramdisk dei files musicali, ma a questo punto aspetto.
    Potrebbe essere tutta fatica sprecata, non vi pare?
    Posti Dottò...posti...
    Gianni...

  7. #77
    byte
    Registrato
    Jan 2011
    Messaggi
    103
    configurazione

    Predefinito

    Esatto................. Così, magari, evitiamo di spendere per licenze "strane"...............
    ______
    Giorgio

  8. #78
    pebibyte L'avatar di marcoc1712
    Registrato
    Jan 2013
    Messaggi
    5,248
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da bibo01
    ...va bene porre avanti la teoria, cioè l'impossibilità di un miglioramento con l'uso del Ramdisk nel PC server e nel NAA, ma non la si può utilizzare per evitare la pratica e la sperimentazione, oppure procedere alla sperimentazione solo se c'è una giustificazione teorica pre-esistente.
    Qui stiamo cercando di sperimentare e, se c'è una casistica favorevole sufficiente, si cercherà di analizzare più in profondità la teoria ed eventualmente allargarne i confini.

    Detto questo perché, invece di riempire pagine di risposte con sigle e siglette, non aggiungiete la vs. esperienza a questo test?! Sono certo che il vs. contributo è apprezzato e la comunità ne gioverebbe tutta.
    Io non ho il potere di impedire a nessuno di sperimentare alcunchè, l'ho scritto e non credo di doverlo riscrivere, PERSONALMENTE ritengo che si a bene avere prima chiaro il significato delle prove, altrimenti la recita del mantra o la sostituzione di un condensatore hanno la stessa valenza.

    Ho già scritto che in precedenti esperienze, in configurazioni 'sensate' ho tratto beneficio dall'utilizzo del 'play from memory', questa è la mia esperienza, se preferisci posso mentire raccontando di aver provato tutte le configurazioni e non aver sentito nulla, ma la risposta sarebbe che di certo sono sordo o il mio impianto non è suffciientemente analitico, quindi...

    Ho espresso un dubbio leggendo alcune contraddizioni, se qualcuno ha voglia di chiarirmelo ben venga, sigle e siglette erano (sono state cancellate per errore da qualcuno che ha editato il mio post) solo per chiarire i dubbi di qualcuno e miravano a chiarire il contesto e l'ambito della prova, che evidentemente non era così chiaro, allungando ombre sui risultati (se uno parla di server intendendo una cosa diversa da un altro, come facciamo a capire dove ha usato il ramdisk?).

    Ti rendi sicuramente conto di quanto questo semplice fatto infici la valenza dei risultati ed il mio obiettivo è sempre quello di poterli raccogliere, valutare ed inquadrare a beneficio di tutti e soprattutto nell'ottica di una possibile evoluzione, cercando di ridurre il rumore.

    Originariamente inviato da audiodan
    Mi associo al......socio, aggiungendo anche qualche considerazione. Il rischio da "paralisi tecnicistica" esiste da ben prima dell'avvento dei PC, ricordo qualcosa sulle teorie della terra piatta e su qualche allegro focherello acceso dai religiosi per scaldare i piedi a qualche povero illuso che l'aveva vista sferica."
    Concordo, ma ti rammento che l'aveva vista sferica ...in teoria, non aveva modo di andare in orbita e verificarlo e noi non ne avremmo avuto modo se lui non avesse dimostrato teoricamente la sfericità della terra e tratto le successive conseguenze TEORICHE sulla base delle quali la conoscenza è progredita per i successivi 500 (se ti riferisci a Galileo) o 1800 (se ti riferisci a Tolomeo) anni, prima di trovare conferma sperimentale.

    secondo me hai fatto autogoal, perchè stando in metafora, non sono certo io quello che accende i fuochi, manco ho i cerini...


    Originariamente inviato da audiodan
    Lo scopo di questo thread era di provare e poi, eventualmente discettare sul perchè si ascoltano le cose in maniera differente e invece si sta rovesciando il metodo scientifico, che parte dall'osservazione dei fenomeni per poi risalire ai principi.
    Addiritura rovescio il metodo scientifico...

    Posto che ci sia scienza in quello che qui discutiamo, la prassi impone che si presenti una tesi e la si sottoponga a verifica, non che si sperimenti 'ad minchiam' per poi chiedersi perchè, conoscete qualche laboratorio di ricerca al mondo che opera così? Io no.

    Comunque, nemeno in questo caso si è proceduto così, ma secondo una ben precisa prassi: perchè hai voluto provare ramDisk? perchè da esperienze precedenti hai dedotto che può essere utile (lo hai detto tu, non io).

    Quindi hai formulato una tesi, basata sui postulati che:

    a. Suonare un file da ram apporta benefici in CMP.
    b. HQP è architetturalmente simile a CMP, quindi ci si possono aspettar egli stessi benefici.

    Tu non li hai formulati, ma sono impliciti, altrimenti non avrebbe avuto senso l'ipotesi.

    Io, senza provare, contesto il postulato b utlilizzando NAA, che invece è vero per HQPLayer per se.

    Non è necessaria nessuna verifica sperimentale per stabilire che b è falso, quindi l'ipotesi è falsa. Puro metodo scientifico.

    Se poi procedi comunque alla prova e verifichi un miglioramento, hai fatto un'osservazione ma la devi spiegare diversamente, la tua ipotesi è comunque falsa.

    A me lo hanno insegnato così il metodo scientifico...poi sono vecchio, forse le cose sono cambiate.


    Originariamente inviato da audiodan
    Le prove in doppio cieco fatele pure, per chi vuole, ma per quanto mi riguarda lasciano il tempo che trovano perchè è proprio nella prova in doppio cieco acustica che si scatenano i fenomeni di stress che modificano la percezione! Sono da anni in attesa che qualcuno disegni una metodologia condivisa e con un minimo di basi scientifiche e statistiche a riguardo e sto ancora aspettando, ben sapendo che dovrò ancora aspettare a lungo. Nessuna illusione acustica regge al tempo...
    Palesi una serie di opinioni alle quali dai valore di verità, io sono propenso a pensarla parzialmente come te, ma non posso asserire siano vere, proprio perchè siamo in assenza di una base teorica a supporto e giustificazione di una 'evidenza' sperimentale... ricordi il metodo scientifico?


    Originariamente inviato da audiodan
    per cui nessuna falsa percezione dura più di un giorno se chi ascolta non è il perfetto idiota, quello che assume atteggiamenti fideistici. L'idiota perfetto, in questo campo, è quello che ascolta suoni e non la musica. Fino a quando gli informatici non la smetteranno di pensare ad una macchina numerica che entra in una catena che riproduce musica come ad un PC qualsiasi non andranno da nessuna parte, così come gli iperesperti elettronici non capiscono niente di ciò che accade nell'ascolto di un apparecchio quando non riescono a misurare. Le leggi elettroniche e informatiche servono a far funzionare gli apparecchi ma ciò che essi fanno per ciò che riguarda la musica è ben lontano dall'essere stato spiegato e non è certo la negazione di un fenomeno, nascosto sotto il tappeto della psicoacustica, che permetterà di capire.
    Qui continui a considerare vere le tue opinioni, basate sulle tue esperienze sensoriali e per tua stessa ammissione in assenza di una 'spiegazione'. Semplicemente in queste condizioni il metodo scientifico non aiuta, come (ancora) non aiuta a stabilire perchè la Pietà è bella, infatti non puoi scientificamente dire che la pietà è bella o brutta, puoi stabilite una probabilità statistica che lo sia, nulla più.

    Paradossale vero? (p.s. o stesso dicasi delle idee, se ci fosse un metodo scientifico per stabilire quali sono le giuste e le sbagliate, non avremmo più bisogno della democrazia...).

    Idiota, non capiscono niente,... sono termini ed assoluti usati raramente o evitati in ambito scientifico, non saprei dirti per quale motivo, ma tendo a pensare che aggiungano poco alla verità.

    Originariamente inviato da audiodan
    La negazione non fa parte del mondo scientifico, a meno che non si tratti di truffa palese ai danni di terzi indifesi, ma non è certo questo il caso.
    La negazione è parte del metodo scientifico, al pari del'asserzione affermativa, altrimenti non sarebbe possibile scartare le teorie errate, mai sentito parlare di Occam? Qualcuno crede che Talete volesse truffare il prossimo? Io no.

    Originariamente inviato da audiodan

    Insomma cari cervelloni di tutte le razze: lo avete provato questo ramdisk? Mi sa che no..........
    Per il mio limitato cervello, ti ho già risposto, tu hai provato a recitare i mantra nella posizione del loto? Mi sa di no, ma non mi hai risposto...

    Originariamente inviato da audiodan

    " ......ma fatta la luce ci vide più chiaro
    la' nello spazio girava una palla
    restò pensoso e gli parve un po' strano
    poi scosse il capo
    "chi non fa non fa falla!"
    Rise Lucifero strizzando l'occhio
    quando lui e gli angeli furon da soli
    "guarda che roba, si vede che è vecchio
    l'ha fatta tutta schiacciata sui poli!"
    Mazza... addiritura il Creatore come termine di paragone...Io semplicemente ero li, nel mio candido lettino .

    Sul chi non fa, io non mi sento per nulla toccato, ti ho già riportato altrove i miei titoli ed i miei contributi, disponibili a chiunque li voglia provare, gratuitamente o anche a pagamento, visto che qualcuno più furbo di me (e di tanti altri) appiccicando un'etichetta sul lavoro di molti prova a trarne guadagno, sia chiaro, tutto in modo legittimo.

  9. #79
    pebibyte L'avatar di marcoc1712
    Registrato
    Jan 2013
    Messaggi
    5,248
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da madman
    Nulla di tutto questo, il mio era solo un esempio "semplificativo"... al concetto di PLAYER è impressa nella mente di chiunque la prensenza di un tasto PLAY, che consente l'esecuzione di "qualcosa" e che nel nostro caso SICURAMENTE identifica la macchina su cui c'è anche/solo HQPLAYER.

    Se non ti sta bene l'esempio di cplay o jplay, possiamo parlare anche di Windows Media Player o Media Player Home Cinema, fino ad arrivare al play delle audiocassette, passando per il cd player, i dvd player, i bd player e ci metto pure "Press play on tape" del commodore 64....

    Poi per carità possiamo pure scegliere di complicarci la vita con le definizoni Upnp/dlna che sono relativamente giovani e che normalmente, chi usa, manco si rende conto di usarli......
    Ehhm... tutti gli esempi di Player che hai portato sono attinenti e corrispondono alla definzione di player (renderer+controller) di dlna, tranne Windows media player (non conosco Media Player Home Cinema) che non è solo un player dato che gestisce la libreria, quindi è più un media center, unica categoria per cui DLNA non ha definizione.

    Comunque, dato che pare non fosse stato gradito, non ho voglia di ripostare il dizionario che è stato accidentalmente cancellato, è comunque facilmente trovabile in wikipedia.

    Chiamate pure le cose come voltete, la cosa importante è che RAMDISK sul server migliora scena e microdettaglio da paura (...aspetta, sul server o sul file server?, boh, chi se ne frega, tanto suona meglio...).

  10. #80
    kibibyte L'avatar di pocarrie
    Registrato
    Feb 2012
    Età
    54
    Messaggi
    262
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da giannicimbalo
    Posti Dottò...posti...
    Originariamente inviato da Edmond
    Esatto................. Così, magari, evitiamo di spendere per licenze "strane"...............
    Conte, da spendere c'è da spendere comunque (se uno si convince che Ramdisk è il Nirvana... ;2)

    Comunque, poiché son come Mangiafoco e mi avete indotto a commozione , posto la mini guida annunciata (è un pdf da scaricare, non volevo occupare banda qui sul forum):

    https://www.dropbox.com/s/kec8jsrm8h...layer.pdf?dl=0

    Non è niente di particolare, per la verità, solo un collage di piccoli escamotage per velocizzare tutti i vari passaggi occorrenti per copiare in brani in ramdisk prima di mandarli in HQplayer e avviare la riproduzione.

    Buon pro vi faccia...
    Ultima modifica di pocarrie : 11-02-2015 a 20:59

Pagina 8 di 18
prima
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 ... ultimo

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1