I "miei" animali

Pagina 1 di 2 1 2 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 12
  1. #1
    tebibyte L'avatar di noninmedia
    Registrato
    Dec 2012
    Località
    Terni
    Età
    38
    Messaggi
    1,654

    Predefinito I "miei" animali

    Posterò qui tutte le foto scattate a soggetti animali e quindi anche al sottoscritto.......no meglio di no

    Qui mi era presa a scattare in 16:9...........bah, non so nemmeno perché. Si vede il polline che vola a sinistra
    Sony DSC-HX400V
    F-stop f/4
    tempo esposizione 1/400 sec.
    ISO 80
    Distanza Focale 21mm
    massima apertura 4



    Scattata all'oasi WWF del Lago di Alviano
    Sony DSC-HX400V
    F-stop f/6.3
    tempo esposizione 1/60 sec.
    ISO 100
    distanza focale 215mm
    massima apertura 5.3125



    Scattata nel medesimo posto
    Sony DSC-HX400V
    F-stop f/6.3
    tempo esposizione 1/40
    ISO 100
    distanza focale 215mm
    massima apertura 5.3125



    Anche questa. L'uccello capellone non mi ricordo come si chiama, mentre quello grigio neanche
    Sony DSC-HX400V
    F-stop f/6.3
    tempo esposizione 1/250 sec.
    ISO 160
    distanza focale 215mm
    massima apertura 5.3125



    Questa lucertola mi stava spiando
    Sony DSC-HX400V
    F-stop f/5.6
    tempo esposizione 1/250 sec.
    ISO 500
    distanza focale 71mm
    massima apertura 4.96875

    "Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo". M. A. Bakunin

    "Oh mammà come se fa: ce dicono de vive da morti pe' poi resuscità". A. Mannarino

  2. #2
    Moderatore L'avatar di MIG316
    Registrato
    Jun 2016
    Località
    Monfalcone
    Età
    33
    Messaggi
    1,463
    configurazione

    Predefinito

    Questa Sony ha davvero un'ottima qualità, meglio addirittura di alcune reflex entry-level.
    Bravo soggetti interessanti


  3. #3
    tebibyte L'avatar di noninmedia
    Registrato
    Dec 2012
    Località
    Terni
    Età
    38
    Messaggi
    1,654

    Predefinito

    Grazie MIG

    Un poco di OT in merito alla Sony. Debbo dire che feci un ottimo acquisto. Non volevo spendere soldi che non avevo (e non ho) per una reflex che poi non avrei sfruttato a dovere. Io credo che bisogna realmente pensare bene quando si fa un acquisto, e la prima domanda che uno si deve porre è: quali sono le mie esigenze? E le successive: quali le mie capacità in questo ambito? Avrò voglia di imparare e, diciamo così, salire di livello? Cosa ricerco in questo prodotto? Quali sono le mie capacità economiche? Mi sono dato delle risposte, ho sudato parecchio per la scelta ma, alla fine, sono sempre più convinto di aver fatto un ottimo acquisto.
    "Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo". M. A. Bakunin

    "Oh mammà come se fa: ce dicono de vive da morti pe' poi resuscità". A. Mannarino

  4. #4
    Moderatore L'avatar di MIG316
    Registrato
    Jun 2016
    Località
    Monfalcone
    Età
    33
    Messaggi
    1,463
    configurazione

    Predefinito

    Beh anch'io ho iniziato cauto, ho preso una reflex entry-level ed è ancora la mia unica macchina, con l'esperienza accumulata ne vengono fuori delle gran belle foto. Più che altro dovrei ampliare il parco obiettivi, anche se non nego il desiderio di fare un upgrade del corpo macchina ma più per una questione di ergonomia. Vedrai che con il tempo, se ti diverti e ti impegni, vedrai dei grandi miglioramenti.


  5. #5
    tebibyte L'avatar di noninmedia
    Registrato
    Dec 2012
    Località
    Terni
    Età
    38
    Messaggi
    1,654

    Predefinito

    Che macchina hai? Quanto l'hai pagata? Solo per curiosità...............ecco che arriva la scimmia..........ma tanto non c'ho i soldi
    "Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo". M. A. Bakunin

    "Oh mammà come se fa: ce dicono de vive da morti pe' poi resuscità". A. Mannarino

  6. #6
    Moderatore L'avatar di MIG316
    Registrato
    Jun 2016
    Località
    Monfalcone
    Età
    33
    Messaggi
    1,463
    configurazione

    Predefinito

    Una Nikon D3200, ormai vecchia stando al rateo di invecchiamento che il mercato tecnologico ci ha imposto negli ultimi anni, ma è una entry-level sbalorditiva in realtà parlando di qualità dell'immagine grazie ad un sensore veramente ottimo e con una buona gamma dinamica. L'ho pagata poco più di 300 euro grazie ad una superofferta (era in versione EU e non Nital) ovviamente in kit con obiettivo standard (18-55mm VRII) anch'esso di una bontà generosissima alla faccia di chi lo chiama "barilotto di plastica".
    Naturalmente le limitazioni di una macchina entry-level si fanno sentire agli estremi del suo range di lavoro, ergo in situazioni di alti contrasti dove la gamma dinamica inizia a rivelarsi insufficiente per una corretta esposizione di tutto lo spettro e nelle condizioni di bassa luminosità dove la necessità di operare ad ISO più elevati si converte in immagini via via sempre più rumorose - quindi con perdita di definizione e presenza importante di "puntini". Un corpo macchina di fascia superiore permette di ottenere immagini di qualità significativamente superiore, ma non sempre infatti non basta spendere 50-100 euro in più per avere automaticamente una macchina migliore, bensì è necessario fare un vero salto di categoria per vedere un concreto miglioramento, confermo però che la differenza principale - quindi di maggiore impatto qualitativo e conseguentemente più redditizio sulla sfruttabilità della macchina - sia sulla qualità dell'immagine ad alti ISO.
    Vedi la mia reflex ha ben 24 megapixel ma una macchina di fascia superiore - ad esempio semi-pro - con soltanto la metà dei megapixel scatta immagini decisamente migliori e più definite. La spiegazione è lunga, ma mi limito a riassumerti uno degli aspetti principali della questione con una parola: marketing. La storia dei numeretti la conosciamo già tutti, quella del chi ce l'ha più lungo ok? Non c'è solo questo e non è sempre così presente, ma è un aspetto rilevante almeno nel mio esempio.

    C'è da dire che l'obiettivo, ovvero la qualità di esso, è di fondamentale importanza sulla resa della macchina. Un corpo entry-level da 300 euro con un obiettivo di fascia alta scatta foto migliori di un corpo pro con un obiettivo di fascia standard, c'è una differenza assolutamente netta. Pertanto in ambito reflex è indispensabile investire con priorità sul parco obiettivi prima di investire su un corpo migliore, purchè si parli di un corpo "sufficiente". Per sufficiente intendo sia sul lato qualitativo dell'immagine sia per quanto riguarda ergonomia e sfruttabilità, argomenti che hanno bisogno di un intero capitolo per essere compresi e spiegati perchè entra in gioco la totale soggettività sotto tutti questi aspetti.
    I motivi soggettivi sono dipendenti da fattori come:
    • ergonomia/praticità, per alcuni è vitale che il corpo macchina abbia almeno un certo volume mentre per altri le macchine compatte (tipo le mirrorless) sono perfette
    • configurazione hardware dei comandi, una entry-level ha pochi comandi fisici per modificare impostazioni e modalità di scatto e devi navigare tra i menu molto spesso mentre una semi-pro ha già molti pulsanti e leve per modificare letteralmente al volo la maggiorparte delle impostazioni vitali, capisci che se fotografi auto da rally o fauna selvatica hai tutto un altro tipo di esigenze tecniche importanti rispetto ad un pacifico paesaggista
    • scenari di utilizzo, se ami fotografare wildlife o sports all'aperto hai bisogno di una macchina impermeabile e robusta mentre per studio non è necessario, tanto per fare due esempi
    • specifiche caratteristiche, se hai necessità di immortalare un colibrì con le ali ferme in volo ti serve una macchina che scatti almeno a 1/8000 in un bosco dove con quella esposizione dovrai aumentare l'ISO sensibilmente senza distruggere la qualità quindi hai già due fattori che da soli ti orientano verso un corpo macchina pro; oppure ami la tecnica del HDR e hai quindi bisogno di un valido sistema di bracketing; o magari scatti neonati o matrimoni in chiesa e hai bisogno di un corpo macchina con una valida modalità silenziosa dell'otturatore; ecc.
    • compatibilità degli obiettivi già in tuo possesso o futura, ad esempio con l'ecosistema Sony hai un discreto parco obiettivi della casa a caro prezzo però i corpi macchina sono in gran parte compatibili con il parco obiettivi di Canon, mentre con corpo Nikon non hai molta flessibilità ma hai retrocompatibilità con praticamente tutti gli obiettivi Nikon anche di 40 anni fa, tanto per fare un esempio


    C'è molto altro ma in realtà è la stessa personale esperienza che, maturandola, parla come una voce interna al fotografo che capisce autonomamente quali siano le sue esigenze tecniche e artistiche che a loro volta lo orienteranno a fare le dovute scelte - budget permettendo

    Tu hai fatto la cosa più giusta che potevi fare, ovvero hai preso una bridge di ottima qualità che grazie ad una buona resa d'immagine ed una focale variabile generosa (lo zoom per intenderci) ti permette di esplorare più soggetti e più inquadrature di un kit reflex-obiettivo standard e quindi scoprire nel migliore dei modi quale sarà la tua impostazione fotografica una volta acquisita la giusta esperienza, prima di sentire l'esigenza di fare i dovuti upgrade. Piuttosto è un pò un peccato che la tua bridge non abbia la possibilità di scattare in RAW - ergo il formato nativo dell'immagine non compresso - perchè questo apre un mondo dietro lo scatto, lo sviluppo. Se ne leggono tante di fesserie in giro, e se si esagera con la "vena artistica" alcune di quelle fesserie sono vere, ma tieni bene a mente che lo sviluppo del RAW non è fotoritocco ma è parte fondamentale della fotografia così come il momento in cui decidi di premere il pulsante di scatto.

    Ti ho dato una breve infarinatura, seppur abbia l'aspetto di una risposta troppo lunga ad una domanda tanto semplice e breve da te posta, sul rapporto macchina/foto approfittando del tuo entusiasmo
    noninmedia likes this.


  7. #7
    tebibyte L'avatar di noninmedia
    Registrato
    Dec 2012
    Località
    Terni
    Età
    38
    Messaggi
    1,654

    Predefinito

    Originariamente inviato da MIG316

    Tu hai fatto la cosa più giusta che potevi fare, ovvero hai preso una bridge di ottima qualità che grazie ad una buona resa d'immagine ed una focale variabile generosa (lo zoom per intenderci) ti permette di esplorare più soggetti e più inquadrature di un kit reflex-obiettivo standard e quindi scoprire nel migliore dei modi quale sarà la tua impostazione fotografica una volta acquisita la giusta esperienza, prima di sentire l'esigenza di fare i dovuti upgrade.
    Ecco, giustissimo!
    E poi mi vado a documentare sullo scatto e sviluppo in RAW.
    Chiarissimo nella prima parte.
    Grazie
    MIG316 likes this.
    "Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo". M. A. Bakunin

    "Oh mammà come se fa: ce dicono de vive da morti pe' poi resuscità". A. Mannarino

  8. #8
    Kam
    Kam non è collegato
    Moderatore L'avatar di Kam
    Registrato
    Sep 2004
    Località
    Roma
    Età
    46
    Messaggi
    4,220
    configurazione

    Predefinito

    L'uccello capellone è una Sgarza Ciuffetto l'altro una Pantana... se la memoria mi assiste ancora!
    noninmedia likes this.

  9. #9
    tebibyte L'avatar di noninmedia
    Registrato
    Dec 2012
    Località
    Terni
    Età
    38
    Messaggi
    1,654

    Predefinito

    Esatto Kam, grazie
    "Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo". M. A. Bakunin

    "Oh mammà come se fa: ce dicono de vive da morti pe' poi resuscità". A. Mannarino

  10. #10
    tebibyte L'avatar di noninmedia
    Registrato
    Dec 2012
    Località
    Terni
    Età
    38
    Messaggi
    1,654

    Predefinito

    Scattata all'oasi WWF del Lago di Alviano

    ...........sshh...si riposa

    Sony DSC-HX400V
    F-stop f/6.3
    tempo esposizione 1/250 sec.
    ISO 125
    Distanza focale 210mm
    massima apertura 5.3125



    Sony DSC-HX400V
    Impostazione fotocamera: mono alto contrasto
    F-stop f/4
    tempo esposizione 1/320 sec.
    ISO 80
    distanza focale 22mm
    massima apertura 4

    Achille il cocker, Nestore lo YorkShrie

    Ultima modifica di noninmedia : 12-10-2017 a 10:25 Motivo: mancava un dato
    "Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo". M. A. Bakunin

    "Oh mammà come se fa: ce dicono de vive da morti pe' poi resuscità". A. Mannarino

Pagina 1 di 2 1 2 ultimo

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1