ASUS ZenWiFi AX (XT8) - [RECENSIONE]

Pagina 1 di 2 1 2 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 14
  1. #1
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    40
    Messaggi
    22,633
    configurazione

    Nexthardware Un sistema Wi-Fi 6 per la casa o un piccolo ufficio, facile da configurare, con buone prestazioni ed un software di gestione davvero ben fatto.




    Solo gli utenti registrati possono leggere l'articolo sul forum. Registrati o effettua il login!

    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Ognuno capì che Nessuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di virgolanera
    Registrato
    Mar 2010
    Località
    Latina
    Età
    47
    Messaggi
    7,013
    configurazione

    Predefinito

    Ottima recensione! Per quel che mi riguarda credo che l'aspetto più interessante sia la tecnologia AiMesh che viene incontro alle esigenze degli utilizzatori dandogli la possibilità di implementare i vari componenti gradualmente. Il lato negativo sta nelle prestazioni non proprio esaltanti come invece le varie dichiarazioni pubblicitarie vorrebbero far intendere.

  3. #3
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    40
    Messaggi
    22,633
    configurazione

    Predefinito

    Grazie!

    Sì, concordo. È un plus davvero rilevante la possibilità di mischiare hw di linee e generazioni diverse, potendo inoltre optare per diversi backhaul.

    Anche il Wi-Fi 6 mi ha favorevolmente sorpreso: mi aspettavo un miglioramento più marginale nonostante tutto.

  4. #4
    Scassatore L'avatar di j0h89
    Registrato
    Apr 2009
    Età
    30
    Messaggi
    3,107

    Predefinito

    Ottima recensione Frakka.
    Prodotto molto interessante, nel mio caso, che ho router al piano terrà, aiuterebbe al secondo piano, dove il segnale wifi non arriva, arriva una sola lan ma comunque il numero di dispositivi è limitato all'ambito domestico (cellulari ed un paio di PC usati sporadicamente).
    PS: non sono abituato a vedere dei router con interfaccia grafica così curata xD, avrei preferito qualcosa di più classico e lineare.. non che non sia semplice ma.. mi da l'impressione di essere confusionaria.

  5. #5
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    40
    Messaggi
    22,633
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da j0h89
    PS: non sono abituato a vedere dei router con interfaccia grafica così curata xD, avrei preferito qualcosa di più classico e lineare.. non che non sia semplice ma.. mi da l'impressione di essere confusionaria.
    Dillo a me... Sapete bene quello che è il mio "tipo" di apparati.
    Inoltre arrivo da una precedente esperienza con ASUSWRT (di qualche anno fa) decisamente negativa quindi sono partito con un mal di pancia preventivo... Invece questa versione mi ha davvero favorevolmente impressionato. C'è sempre margine di miglioramento e qualche piccolo bug qua e là ma è davvero un altro pianeta rispetto alla mia esperienza precedente.

    Inoltre è veloce: La cosa che mi aveva più infastidito della versione che avevo provato in passato era la poca reattività dell'interfaccia: questa è davvero tutta un'altra cosa.

    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Ognuno capì che Nessuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  6. #6
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    40
    Messaggi
    22,633
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da virgolanera
    Il lato negativo sta nelle prestazioni non proprio esaltanti come invece le varie dichiarazioni pubblicitarie vorrebbero far intendere.
    Purtroppo tutti i documenti commerciali di tutti i brand riportano sempre dei valori che nulla hanno a che fare con le prestazioni effettive.
    Non è neppure del tutto scorretto perchè, effettivamente, le prestazioni di trasferimento dati risentono di troppi fattori (il protocollo utilizzato, le capacità degli endpoint, l'implementazione effettiva dell'hardware e, nel caso del wireless anche le condizioni istantenee in cui viene effettuata la rilevazione) anche a parità di dispositivi coinvolti, come abbiamo visto comparando quelle che sono le prestazioni di lettura/scrittura dal dispositivo usando FTP, SMB o copiando dalla funzionalità di condivisione multimediale.
    Il datarate del link è l'unica misura "lorda" possibile ma non si traduce mai direttamente in prestazioni effettive. Però ha il beneficio pubblicitario di "sparare" alto quindi spesso viene abusato...

    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Ognuno capì che Nessuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  7. #7
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    40
    Messaggi
    22,633
    configurazione

    Predefinito

    Pareri da tenere in conto nel caso mi capiti di fare altre recensioni:

    - Cosa pensate dell'uso di iPerf per misurare il throughput, piuttosto che magari una più semplice copia di files da un computer all'altro?
    - Test in -P 1 piuttosto che in -P 32: Ha senso secondo voi cercare di spremere il massimo dal link a costo di ricorrere a impostazione estreme oppure risulta più rappresentativa la semplice misurazione in -P 1 e con valori a default?

    - Heatmap: Data la particolarità della copertura wi-fi ed il fatto che queste rilevazioni non sono, di fatto, riproducibili cambiando l'ambiente in cui vengono eseguite le rilevazioni (appunto perchè ogni sito fa storia a se) secondo voi è utile produrle? Danno cioè un'informazione interessante oppure non lo è particolarmente?

    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Ognuno capì che Nessuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  8. #8
    kibibyte L'avatar di toporagno
    Registrato
    Dec 2016
    Età
    50
    Messaggi
    294

    Predefinito

    Premesso che la recensione è fatta in modo scrupoloso, per quello che mi riguarda le reti mesh wifi proprio non mi attirano considerato che nelle case vecchie rischi di trovare muri troppo spessi ed in quelle nuove rivestimenti e coibentazioni che non fanno passare bene il segnale.
    Preferisco alla grande cablare dove possibile ed andare di access point, al limite se uno ha un discreto impianto elettrico anche dei power line che attualmente hanno fatto un bel passo in avanti.
    Sbaglio qualcosa ?

  9. #9
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    40
    Messaggi
    22,633
    configurazione

    Predefinito

    Sul discorso di cablare dove possibile sono d'accordo a prescindere.
    Il mio uso del wi-fi è decisamente sporadico, in casa ho cablato tutto ho e avuto la fortuna di poter far fare l'impianto su misura quindi portando magari 3 porte ethernet in un punto, 2 in un altro, un punto vicino a dove avrei poi messo la telecamera dell'ingresso, etc... Ma non è sempre possibile, anzi direi che io sono l'eccezione.

    La soluzione powerline non mi ha mai fatto impazzire particolarmente, il rischio di avere problemi con l'impianto elettrico non è dissimile da quelli che puoi avere con il wi-fi (casa vecchia impianto datato, casa nuova magari va meglio) però è comunque la rete di backhaul a cui poi devi connettere dei dispositivi (switch o ap se non basta la porta messa a disposizione dalla powerline). Per sua natura la powerline lavora come un "hub" di rete ed è quindi piuttosto inefficiente ma può essere un compromesso più che valido.
    Usare diversi AP per portare il wi-fi in punti diversi è sicuramente una soluzione generalmente più economica ma può funzionare bene comunque soprattutto dove non c'è sovrapposizione delle coperture. Quando invece capita che le coperture si soprappongano questa soluzione rischia di creare più danni che benefici perchè i dispositivi rischiano di andare continuamente in roaming tra i diversi ssid, in maniera non dissimile da quello che accade con gli extender.

    Nel mondo wi-fi sono dell'idea che i dispositivi mesh siano la soluzione tecnicamente migliore che si può adottare per garantire una copertura estesa ed uniforme, compatibilmente con i costi di realizzazione e le esigenze che l'impianto deve soddisfare.
    Questi apparati sono mediamente piuttosto costosi ma ci sono anche soluzione decisamente più economiche come la linea "Lyra mini" per restare in casa ASUS e lo diventeranno sempre di più mano a mano che si va avanti.
    Io penso anzi che si andrà verso la realizzazione di dispositivi sempre più piccoli, economici e meno potenti per tendere alla soluzione di avere un AP per ogni stanza che si deve servire, magari integrato nell'assistente vocale (echo/alexa per esempio) o addirittura prima o poi inserito nei lampadari come fossero lampadine smart (qui il backhaul su powerline effettivamente sarebbe la morte sua... Anzi, dovrei brevettare l'idea!!!). Questo anche nell'ottica del passaggio ai 6GHz, che ovviamente avranno anche meno penetrazione rispetto ai 5GHz che si usano oggi.

    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Ognuno capì che Nessuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  10. #10
    mebibyte L'avatar di marcosaurus
    Registrato
    Sep 2006
    Località
    Pisa
    Età
    39
    Messaggi
    703
    configurazione

    Predefinito

    Sicuramente bel prodotto.
    ma qual è il target? Chi spende 500€ per avere Wi-Fi in casa?
    lyra mini sembra molto interessante ad un prezzo ragionevole intorno alle 150€.
    ALI: Silverstone 800 MB: Asus Z170 PRO
    CPU: i7 6700k DISSI: noctua
    RAM: 16GB 2*8GB kingstone ddr4 3000MHz
    VGA: Nvidia GTX1070oc
    HD: toshiba RD400me
    CASE: Silverstone HTPC

Pagina 1 di 2 1 2 ultimo

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Tags

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1