Like Tree6Likes

Nuovo server per archiviazione dati

Pagina 1 di 6 1 2 3 4 5 6 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 57
  1. #1
    kibibyte L'avatar di cooling
    Registrato
    Aug 2007
    Località
    Perugia
    Età
    29
    Messaggi
    392
    configurazione

    Predefinito Nuovo server per archiviazione dati

    Ciao a tutti. In questi giorni mi sto un po' documentando per cambiare il mio server casalingo: attualmente ho un lenovo TS140 con 5x3TB WD RED con filesystem ZFS (raidz2) + 12gb di ram DDR3 ECC unbuffered. Dal momento che lo spazio di archiviazione è quasi terminato volevo aggiungere altri dischi, ma il mio serverino ha praticamente tutti i bay occupati, dunque volevo acquistarmi/assemblarmi un server che avesse possibilità di espansioni future: tra tutte le marche, sono andato diretto al Dell t320, che è appunto personalizzabile direttamente dal loro sito internet (cosa che mi sembra non si possa fare con Fujitsu, Lenovo, Hp). Praticamente alla versione di base ho aggiunto "3.5" Chassis with up to 8 Hot-Plug Hard Drives" (perchè appunto mi servono più slot) + "Intel® Xeon® E5-1410" e tolto sia la ram (che prenderò dal lenovo) che gli hd (usero i miei WD RED), arrivando a circa 1100 euro. Tuttavia una configurazione con tutti questi HDD è utilizzabile solo con il controller DELL PERC H310 (incluso appunto nel prezzo) e non con il controller SATA integrato. E quì viene il bello: dal momento che continuerò ad utilizzare Freenas con fs ZFS mi serve che la modalità del controller sia IT e non IR (ovvero freenas gestirà direttamente i dischi senza passare per il controller). Ho trovato su internet anche varie guide per attivare l'IT mode, flashando il fw appropriato sul controller, ma sinceramente avrei preferito evitare.

    Dunque mi rivolgo a voi per aiutarmi a scegliere un server che faccia al caso mio, o anche ad assemblarlo se necessario, dando priorità a questi punti:
    - budget possibilmente 800-900 euro
    - numero di bay minimo 8 (non mi importa che siano hot-swap, andrebbero bene anche interni nel case) e controller che dunque possa gestire questo quantitativo (assolutamente in IT mode)
    - la ram non dovrebbe essere considerata nel prezzo, perchè userei quella del mio attuale Lenovo, però la scheda madre devo necessariamente supportare ram ECC
    - in caso di assemblarlo potrei risparmiare sull'alimentatore, dato che ho un enermax infiniti inutilizzato
    - non è necessario che il server abbia necessariamente 2 schede di rete o una cpu troppo potente
    - possibilmente che sia il più silenzioso e parsimonioso (energeticamente) possibile

    Grazie infinite in anticipo.
    cartotecnica bag in boxcartotecnica perugiaviceversagadgetgadget perugiavitopgrilligraf.ittipografiatipografia perugiaindustria grafica perugiacartoneshopper perugiaecobox perugiacartelli vetrina perugiaastucci perugiastampa perugiacartone vino perugiascatole vino olio alimenti cosmesi perugia

  2. #2
    kibibyte L'avatar di cooling
    Registrato
    Aug 2007
    Località
    Perugia
    Età
    29
    Messaggi
    392
    configurazione

    Predefinito

    nessuno???!!!
    cartotecnica bag in boxcartotecnica perugiaviceversagadgetgadget perugiavitopgrilligraf.ittipografiatipografia perugiaindustria grafica perugiacartoneshopper perugiaecobox perugiacartelli vetrina perugiaastucci perugiastampa perugiacartone vino perugiascatole vino olio alimenti cosmesi perugia

  3. #3
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    38
    Messaggi
    22,073
    configurazione

    Predefinito

    Uh... Avevo visto la discussione poi mi sono dimenticato di rispondere!!

    Dopo me la rileggo per bene, sorry!


    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Nessuno capì che Ognuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  4. #4
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    38
    Messaggi
    22,073
    configurazione

    Predefinito

    Ciao.

    Non so esattamente cosa intendi con "IT mode" o "IR mode"... Non le ho mai sentite. Per fare in modo che ZFS possa gestire in autonomia i dischi dovrebbe essere sufficiente configurare i dischi in modalità JBOD invece che RAID o, al limite, creare 8 array RAID da un solo disco.


    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Nessuno capì che Ognuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  5. #5
    kibibyte L'avatar di cooling
    Registrato
    Aug 2007
    Località
    Perugia
    Età
    29
    Messaggi
    392
    configurazione

    Predefinito

    praticamente a quanto ho capito io esistono 2 tipi di controller: controller RAID (e dunque IR mode: come dici te giustamente si possono creare singoli array RAID da un solo disco, ma si perdono per esempio funzionalità SMART) oppure controller HBA (e dunque IT mode: fanno vedere i singoli dischi in modalità raw, ovvero senza dover creare unità logiche). Ti linko questa discussione: https://groups.google.com/a/zfsonlin...ss/edvq1GVT77o
    Sinceramente per il controller andrei di sicuro sul Dell Perc H310 o IBM M1015 (che sono entrambi dei LSI MegaRAID 9240-8i rimarchiati) e ci installerei il fw IT così da farlo diventare un HBA (di questo controller ne parlano benissimo sul forum di FreeNAS). Il problema sorge nel realizzare il resto della configurazione, soprattutto per la scheda madre, che non saprei quale scegliere...
    cartotecnica bag in boxcartotecnica perugiaviceversagadgetgadget perugiavitopgrilligraf.ittipografiatipografia perugiaindustria grafica perugiacartoneshopper perugiaecobox perugiacartelli vetrina perugiaastucci perugiastampa perugiacartone vino perugiascatole vino olio alimenti cosmesi perugia

  6. #6
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    38
    Messaggi
    22,073
    configurazione

    Predefinito

    Ma possibile che dell non preveda configurazioni con un controller hba?


    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Nessuno capì che Ognuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  7. #7
    ●⁞◌ Ȏrȉzzȏntέ Ðέglȋ ȨvέntȊ ◌⁞●
    Registrato
    Aug 2008
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,952

    Predefinito

    Originariamente inviato da cooling
    praticamente a quanto ho capito io esistono 2 tipi di controller: controller RAID (e dunque IR mode: come dici te giustamente si possono creare singoli array RAID da un solo disco, ma si perdono per esempio funzionalità SMART) oppure controller HBA (e dunque IT mode: fanno vedere i singoli dischi in modalità raw, ovvero senza dover creare unità logiche). Ti linko questa discussione: https://groups.google.com/a/zfsonlin...ss/edvq1GVT77o
    [...]
    Originariamente inviato da frakka
    Ma possibile che dell non preveda configurazioni con un controller hba?

    il tuo dubbio non solo ha motivo di essere, ma è fondamentale per comprendere il grande
    frainteso che, imho, esiste in rete riguardo la circostanza delle funzionalità di questi controller,
    in sé, e nel quale è rimasto invischiato, a quanto sembra, anche l'utente cooling.

    HBA sta ad indicare Host Bus Adapter ed identifica di fatto un'interfaccia hardware
    (controller, bridge, etc.) che provvede ad una connessione fisica che in genere interessa
    comunicazioni tra apparati differenti di networking: da una parte server e switch, e dall'altro
    dispositivi complessi di memorizzazione, quasi sempre identificabili in delle SAN.

    I controller che presentano caratteristiche tipicamente HBA sono pertanto identificabili,
    in genere, nei controller di rete FC (Fiber Channel) o iSCSI.

    Nel nostro caso invece, collegare dischi internamente al medesimo pc/server, facendo quindi
    rientrare un controller SAS/SATA nella sfera funzionale HBA, appare un esercizio un tantino
    forzato, se non addirittura fuori luogo.

    Molti però, a quanto vedo, lo fanno ugualmente, quindi bisogna da una parte prenderne atto;
    dall'altra bisogna anche comprendere, però, che l'adattamento di un controller dedicato
    e in origine previsto per fare dei calcoli XOR tramite un'unità (un chip, fondamentalmente),
    facendolo diventare un semplice mezzo trasmissivo tra i comandi impartiti da un software e
    uno o più dischi singoli, non è quello che gli sviluppatori ed il mercato ci si attende.

    Un controller HBA grezzo, da utilizzare come da esigenze di cooling (e di innumerevoli altri
    utenti di FreeNAS) semplicemente non esiste in commercio in quella forma.

    Ecco, in realtà, soprattutto perché sono fioriti tutta una serie di firmware particolari, da
    applicare ad alcuni specifici RAID Controller, di fatto progettati in origine per svolgere
    compiti assolutamente diversi all'interno di server/workstation stand-alone o comunque
    da utilizzare su dischi collegati direttamente sul medesimo bus del controller, nell'ambito
    della propria sfera funzionale.


  8. #8
    kibibyte L'avatar di cooling
    Registrato
    Aug 2007
    Località
    Perugia
    Età
    29
    Messaggi
    392
    configurazione

    Predefinito

    in parte avevo capito il discorso fatto da totocellux...si utilizza un controller che non è nato per questo tipo di funzione, installandoci appunto un firmware alternativo che, passatemi il termine, lo rende un replicatore di porte SATA/SAS. Io mi ero indirizzato su questa soluzione poichè di schede madri con tutte queste porte non mi sembra che ci siano e anche perchè il costo non è poi così proibitivo. Diciamo che lo scoglio della scelta controller mi sembra superato con il modello che indicavo nei post precedenti (e comunque ha buoni feedback dagli utenti FreeNAS, ma se avete qualche altro modello da consigliarmi fatelo pure)...resta diciamo tutto il resto: che case mi prendo per tutti quei hd? e soprattutto che scheda madre e CPU?
    cartotecnica bag in boxcartotecnica perugiaviceversagadgetgadget perugiavitopgrilligraf.ittipografiatipografia perugiaindustria grafica perugiacartoneshopper perugiaecobox perugiacartelli vetrina perugiaastucci perugiastampa perugiacartone vino perugiascatole vino olio alimenti cosmesi perugia

  9. #9
    Super Moderatore L'avatar di frakka
    Registrato
    May 2001
    Località
    Casalecchio di Reno (Bo)
    Età
    38
    Messaggi
    22,073
    configurazione

    Predefinito

    Trovare tra i prodotti commerciali comuni schede madri con oltre 8 porte SATA è difficile... Ma pare che solo alcuni modelli della serie WS di ASUS le abbiamo e non sono neppure tutte attestate sul controller intel quindi ci sono considerazioni aggiuntive da fare: Usandolo con FreeNAS, c'è da valuatare la compatibilità hardware delle altre periferiche (eventuali controller SATA ASMedia e porte LAN in primis).
    Inoltre la necessità di stoccare un elevato numero di dischi non è sottovalutare anche se puoi usare dei cage come questo o questo. Il costo di due di questi box, però, non è decisamente popolare...

    Non ho assolutamente guardato i prezzi ma qualcosa da questo catalogo ti aggrada??

    Hai parlato di server casalingo quindi immagino tu non abbia necessità di grosse prestazioni, vero? Lo usi principalmente come nas puro?
    Con ZFS ho ancora poca esperienza. Recentemente abbiamo comprato una macchina in azienda che sfrutta questa tecnologia per usarla principalmente come SAN (ma anche per ospitare delle share) e mi sto preparando una piccola installazione da usare come lab in casa anche se ancora non ci ho potuto mettere mano sopra.

    Parto dalle seguenti supposizioni:
    • Non hai esigenza di un elevato valore di IOPS.
    • Non credo ti sia necessario usare le funzionalità di deduplica.
    • Potrebbe essere utile usare la compressione dei file. Sembra essere molto poco onerosa sulla cpu e porta un buon livello di beneficio anche se, ovviamente, dipende dai files archiviati.
    • Usi la doppia parità per il tuo z-pool (RAIDZ-2). Immagino tu la voglia mantenere?
    • Attualmente hai circa 15Tb di spazio RAW e una decina scarsa di Tb di spazio utile.
    • Vuoi riutilizzarei tuoi dischi attuali.


    Come conti di organizzare il pool? Non lo puoi semplicemente espandere aggiungendo i dischi e non stai sostituendo i dischi con unità più grandi: Conti di creare un altro vdev e aggiungerlo al pool?
    I 12Gb di DDR3 ECC dovrebbero essere più che suffienti in assenza di deduplica. Per la compressione una buona CPU ti può essere d'aiuto ma non credo sia necessario strafare, un buon quad-core dovrebbe risultare essere più che lussuoso per le normali operazioni ma onestamente non saprei prevederne le prestazioni nel momento in cui si rendesse necessario ricostruire un array RAIDZ-2 composto da 5/8 dischi...


    Questa è la storia di 4 persone chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno potesse farlo, ma Nessuno capì che Ognuno l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

  10. #10
    kibibyte L'avatar di cooling
    Registrato
    Aug 2007
    Località
    Perugia
    Età
    29
    Messaggi
    392
    configurazione

    Predefinito

    si infatti sarà esclusivamente usato come nas casalingo...dunque non cerco prestazioni assolute, anzi mi accontento. Per quanto riguarda ZFS, non uso la funzionalità di deduplica, ma soltanto la compressione file e penso sempre di utilizzare un raidz-2 (8x3TB: spazio utile circa 18TB). Creerò ex novo il pool dal momento che un mio amico mi ha prestato il suo server per fare la migrazione dei miei vecchi dati. Per la ricostruzione dell'array avevo già provato con 5x3TB in raidz-2 (occupati circa 2TB) e a ripristinare 1 HDD ci aveva messo una 10ina di ore (almeno da quanto mi ricordi).
    cartotecnica bag in boxcartotecnica perugiaviceversagadgetgadget perugiavitopgrilligraf.ittipografiatipografia perugiaindustria grafica perugiacartoneshopper perugiaecobox perugiacartelli vetrina perugiaastucci perugiastampa perugiacartone vino perugiascatole vino olio alimenti cosmesi perugia

Pagina 1 di 6 1 2 3 4 5 6 ultimo

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1