chi lo avrebbe mai detto... iTek Taurus GF 750W 80plus Gold

Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
  1. #1
    Moderatore L'avatar di Caos85
    Registrato
    May 2009
    Località
    Milano
    Età
    33
    Messaggi
    1,453
    configurazione

    Predefinito chi lo avrebbe mai detto... iTek Taurus GF 750W 80plus Gold

    iTek è un marchio noto a molti per i suoi prodotti a buon mercato, qualcuno convincente, qualcuno un po’ meno, sicuramente lontani, comunque, da quanto siamo abituati ad analizzare sul nostro portale essendo Nexthardware rivolto essenzialmente ad un pubblico di nicchia.

    Per questo motivo abbiamo accettato con riserva l’invito a provare quello che dovrebbe essere un punto di svolta nella strategia dell'azienda, ossia il loro ultimo alimentatore, il Taurus GF da 750W con certificazione 80plus Gold.




    La dotazione è piuttosto esigua, ma notiamo con piacere un miglioramento nella qualità della confezione rispetto a quanto ci era capitato di osservare in passato in occasione di un nostro roundup di alimentatori low budget.




    L'alimentatore si presenta con forme piuttosto compatte, una ventola da 120mm e degli adesivi applicati “frettolosamente” sui lati. La verniciatura non è male ed il peso è in linea con quello che generalmente riscontriamo su alimentatori di buona qualità.




    Dopo averlo aperto abbiamo avuto la prima sorpresa (positiva): il Taurus ha un progetto insolito, ma sembrano presenti tutti i comparti che solitamente accompagnano un alimentatore “serio”.

    • filtro EMI con fusibile e MOV
    • doppio ponte raddrizzatore (fa sorridere però la scelta di attaccare insieme i due ponti di cui solo uno è a diretto contatto al dissipatore)
    • sistema di controllo del PFC attivo
    • condensatore primario Nippon Chemi-con da 560uF e temperatura massima di 105°C
    • transistor di switching in configurazione half-bridge
    • transistor di switching SMD posti sul lato opposto e dissipati con pad termici
    • condensatori elettrolitici e allo stato solido
    • modulo DC-DC per la generazione delle tensioni da 3,3 e 5 volt


    Insomma, tutta un'altra musica rispetto a quei prodotti che eravamo abituati a vedere, con dati di targa senza senso e un PCB scarsamente popolato.
    Ultima modifica di giampa : 07-02-2019 a 10:55

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Caos85
    Registrato
    May 2009
    Località
    Milano
    Età
    33
    Messaggi
    1,453
    configurazione

    Predefinito

    Crossloading




    Vdrop 12V: 0,35V - 2,8%
    Vdrop 5V: 0,20V - 3,9%
    Vdrop 3,3V: 0,17V - 5,1%

    il primo test mostra due risultati interessanti: il primo, più importante, è che contrariamente a quanto visto in passato la nuova proposta di iTek riesce ad erogare effettivamente quanto dichiarato dai dati di targa, mentre il secondo è che, sebbene la caduta di tensioni superi il 2% (limite tra un prodotto eccellente ed uno buono) non è poi così distante, soprattutto per quanto riguarda la linea principale da 12V.

    Regolazione tensione



    Tensione media 12V: 12,101V (+0,84%)
    Tensione media 5V: 5,026V (+0,53%)
    Tensione media 3,33V: 3,323V (-0,21%)

    la prova di carico lineare riserva un'altra piacevole sorpresa, nonostante la caduta accentuata (anche dall'esiguo cablaggio) la tensione media si mantiene molto vicina a quella di riferimento ed anche a pieno carico dove i valori non precipitano verso il punto limite.


    Efficienza




    questa parte è sicuramente la migliore, il Taurus da 750W viene promosso con ottimi voti sia sul fronte efficienza che sulla regolazione del fattore di potenza!


    Rumorosità




    nonostante l'uso di una ventola da 120mm e l'assenza della modalità fanless a basso carico, il comfort acustico garantito dal Taurus da 750W è di ottimo livello; la ventola presenta un regime di rotazione piuttosto blando che non infastidisce anche a pieno carico.
    Ultima modifica di Caos85 : 07-02-2019 a 00:00

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Caos85
    Registrato
    May 2009
    Località
    Milano
    Età
    33
    Messaggi
    1,453
    configurazione

    Predefinito

    Accensione



    L'accensione del Taurus 750W è priva di sbavature ed presenta una rapidità accettabile, con l'alimentatore che diviene operativo in 300ms. Il risultato è in linea con quello osservato su molti alimentatori di fascia medio/alta.

    Ripple 12V


    Ripple 5V


    Ripple 3,3V



    il grado di pulizia delle tensioni è molto simile a quello ottenuto dai modelli di alta gamma, avremmo scommesso che questo fattore sarebbe stato il tallone d'Achille del Taurus 750W, ma ci siamo dovuti ricredere... chi ha progettato questo alimentatore lo ha fatto con cognizione.
    Ultima modifica di Caos85 : 06-02-2019 a 23:58

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1