Like Tree305Likes

My New DAC PCM1704+AD844

Pagina 56 di 58
prima
... 6 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 551 a 560 su 576
  1. #551
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da cmpaolo
    Ecco il "ritratto"
    Allegato 17286
    Suona così bene che non vorrei toccarlo...ma in realtà sono già in previsione aggiornamenti sulla resistenza di conversione e poi, pian piano, il miglioramento delle alimentazioni.
    Paolo hai lavorato bene.
    Bel lavoro.
    Siccome credo tu abbia avuto altre esperienze con DAC mi piacerebbe sapere in quale ordine di gradimento collocheresti questa macchina dimenticandoti che l'hai costruita tu.
    Inoltre mi fa' piacere il rientro in gioco dell' R1 di Ruggero qua' usato come buffer nella parte analogica.
    Partire dalla R di conversione per gli affinamenti lo condivido. Vedrai che piu ci lavorerai bene e con la dovuta riflessione piu' il "cavallino" rispondera'.
    BRAVO!!
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  2. #552
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  3. #553
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    nel post precedente si puo' vedere la nuova creaturina che mi sta allietando in questi ultimi tempi.
    Si tratta di una versione particolare di Resistenza di conversione che, ricordo, è una parte fondamentale e sensibile della sezione analogica.
    In pratica si tratta di un octocoupler o LDR (light dependent resistor) un Silonex NSL-32SR2....usato come resistenza fissa. Io lo uso da anni come attenuatore passivo sul segnale implementato sul Lightspeed.
    In questo caso con un circuito appropriato fisso il valore ( a piacere e a seconda della necessita') accendendo all'intensita' opportuna il led che eccita il solfuro di cadmio contenuto nel case a tenuta stagna. In base a quanta luce(fotoni)viene prodotta il solfuro di cadmio variera' il suo valore resistivo.
    Sulla mia IV la R di conversione era una eccellente Z-foil Vishay( che si alternava con una Rhopoint).
    Io gia' conoscevo sul Lightspeed la straordinaria trasparenza, vitalita' e accuratezza timbrica degli LDR Silonex usati come controllo di volume. E siccome da tempo avevo voglia di provare la soluzione del valore prefissato in sedi sensibili di circuiti analogici...questa è stata l'occasione giusta.
    Dico solo una cosa e non la tiro per le lunghe....la LDR fissa "fissa" un nuovo traguardo nella prestazione. Ha agilmente sorpassato in ogni parametro d'ascolto percepito le pur eccellenti Resistenze che ho nominato prima.Semplicemente incredibili.
    madman, cmpaolo and ciccio1112 like this.
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  4. #554
    kibibyte L'avatar di cmpaolo
    Registrato
    Aug 2014
    Località
    Alatri
    Messaggi
    232
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da fabio.64
    Bravissimo.... vai avanti senza indugio....
    Grazie mille Fabio...
    Ho provato ad imitare l'ordine e la bellezza delle tue realizzazioni... e a tenere a bada la mia fretta di ascoltare
    Ultima modifica di cmpaolo : 10-02-2018 a 14:24
    Paolo

  5. #555
    kibibyte L'avatar di cmpaolo
    Registrato
    Aug 2014
    Località
    Alatri
    Messaggi
    232
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da bigtube
    Paolo hai lavorato bene.
    Bel lavoro.
    Siccome credo tu abbia avuto altre esperienze con DAC mi piacerebbe sapere in quale ordine di gradimento collocheresti questa macchina dimenticandoti che l'hai costruita tu.
    Inoltre mi fa' piacere il rientro in gioco dell' R1 di Ruggero qua' usato come buffer nella parte analogica.
    Partire dalla R di conversione per gli affinamenti lo condivido. Vedrai che piu ci lavorerai bene e con la dovuta riflessione piu' il "cavallino" rispondera'.
    BRAVO!!
    Grazie ancora Giovanni!
    Riguardo le precedenti esperienze posso dire che il bulgaro con ak4490 e stadio di uscita originale, pur dettagliato e preciso, soffriva (a mio giudizio) di una meccanicità nella riproduzione che avvertivo con evidenza e che mi ha portato a scegliere soluzioni diverse. Lo stesso Ak4490 con R1 migliorava molto, divenendo più fluido, arioso e meno "digitale".. ma in pcm rimaneva qualcosa che mi spingeva a preferirlo nella versione dsd. Questo dac 1704-861 ha sin da subito mostrato una fluidità e naturalezza superiori ai precedenti, compiendo una sintesi tra pregi che io ritengo essenziali; la dinamica non incide sulla fatica di ascolto ed il dettaglio non è "meccanico", ma inserito in una fluidità che rende il tutto naturale e musicale. I grandi dac hanno uno spiccato senso del ritmo e un particolare incedere che è difficile da definire...e questo è un gran dac
    Io ho stima degli R1 (buffer di uscita di Ruggero) che ormai uso da 2-3 anni, hanno una grande sensibilità alla componentistica e questo è un pregio importante (ottima l'idea di Daniele di utilizzarli anche qui).
    Ora vado un pò a godermelo....
    Ultima modifica di cmpaolo : 10-02-2018 a 14:24
    Paolo

  6. #556
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da cmpaolo
    Grazie ancora Giovanni!
    Riguardo le precedenti esperienze posso dire che il bulgaro con ak4490 e stadio di uscita originale, pur dettagliato e preciso, soffriva (a mio giudizio) di una meccanicità nella riproduzione che avvertivo con evidenza e che mi ha portato a scegliere soluzioni diverse. Lo stesso Ak4490 con R1 migliorava molto, divenendo più fluido, arioso e meno "digitale".. ma in pcm rimaneva qualcosa che mi spingeva a preferirlo nella versione dsd. Questo dac 1704-861 ha sin da subito mostrato una fluidità e naturalezza superiori ai precedenti, compiendo una sintesi tra pregi che io ritengo essenziali; la dinamica non incide sulla fatica di ascolto ed il dettaglio non è "meccanico", ma inserito in una fluidità che rende il tutto naturale e musicale. I grandi dac hanno uno spiccato senso del ritmo e un particolare incedere che è difficile da definire...e questo è un gran dac
    Io ho stima degli R1 (buffer di uscita di Ruggero) che ormai uso da 2-3 anni, hanno una grande sensibilità alla componentistica e questo è un pregio importante (ottima l'idea di Daniele di utilizzarli anche qui).
    Ora vado un pò a godermelo....
    Io per quanto riguarda il buffer ho preferito utilizzare ancora un secondo esemplare di 861....e lo ritengo di qualita' esemplare oltre al fatto che mi sono largamente semplificato il circuito. Non mi andava di piazzare condensatori sul segnale.....oltre al fatto che quelli buoni costano. Forse non sembra ma io amo la semplicita' se puo' essere messa in campo senza compromessi sul piano della prestazione.
    cmpaolo likes this.
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  7. #557
    kibibyte L'avatar di cmpaolo
    Registrato
    Aug 2014
    Località
    Alatri
    Messaggi
    232
    configurazione

    Predefinito

    Dopo un paio di settimane di rodaggio le prestazione di questo dac non fanno che migliorare; ora corposità del suono e profondità della scena hanno raggiunto l'eccellenza dei punti di forza inizialmente evidenziati.
    Sarebbe interessante leggere altri giudizi di chi lo ha realizzato e vedere......qualche immagine.
    Paolo

  8. #558
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Caro Paolo
    Fa' piacere che la macchina ti dia soddisfazioni.
    Per certo piu persone hanno costruito questo dac e so' che condividono le tue conclusioni . Non posso che farti eco e invitarli a intervenire. Il confronto è sempre utile e magari potrebbe anche stimolare qualche discussione interessante su eventuali varianti che so' essere state messe in campo. Ma dovrebbere intervenire gli autori....se ne hanno voglia.
    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  9. #559
    tebibyte L'avatar di bigtube
    Registrato
    May 2012
    Località
    cagliari
    Età
    63
    Messaggi
    2,213
    configurazione

    Predefinito

    Ennesimo upgrade del Nostro "Scalmentu".
    Stavolta la questione non riguarda la parte analogica alla quale ho sicuramente dedicato gli sforzi maggiori(configurazioni...alimentazione...etc.)
    ma la JLsounds. la JLS attualmente ha a bordo i clock della NDK sulla parte isolata galvanicamente. Esattamente gli NDK-NZ2520SD.
    Di recente dai costruttori giapponesi è stata resa disponibile una versione di questi "pargoletti" selezionata e denominata
    NZ2520SDA.
    La "A" finale denuncia la selezione.
    Dato il costo accettabile per i due esemplari da sostituire ho voluto provare se davvero si poteva incrementare ancora la prestazione globale
    della macchina.

    Il lavoro prevede la rimozione degli esemplari presenti che sono "quasi" in tutto e per tutto simili ai sostituendi SDA.
    quelli presenti lavorano per le due frequenze
    49.152Mhz e 45.1584Mhz. Ovviamente queste erano corrispondenti sui due device nuovi.
    L'operazione dicevo prevede la rimozione di quelli presenti

    Ecco il lavoro ultimato:


    a questo punto è necessario posizionare e saldare i nuovi. Questi pargoletti sono delicatissimi e molto sensibili al calore.
    Per fare l'operazione bisogna prevedere di montare uno per uno sui pad del device(4 pad) dei piccoli spezzoni di filo nudo sottile.
    Toccata e fuga.....
    montati che siano si posizionano sui pad della scheda JLS e si saldano sui pad della medesima....toccata e fuga.
    Ecco il risultato.


    Non è un lavoretto per deboli di cuore o indecisi, percio' non lo consiglio ai "novellini" col saldatore.
    Si possono dannegiare i clock molto facilmente per schock termico.

    Risultati all'ascolto:
    CI SONO....e non è fantasia. Le percussioni in particolare ricevono una cura da rimarcare. Precise nette scolpite....di un realismo coinvilgente.
    La cura inoltre arriva anche alla gamma bassa e la scena che si allarga e si allunga...incredibile!
    Le voci poi hanno una rifinitura da far dire " ....ma è qui?"....non scherzo.

    In consuntivo questo upgrading è stato molto positivo....anche se non è facilino per tutti.

    Insieme all'introduzione della R di conversione a LDR fissa un colpo d'ala significativo alla prestazione gia' altissima di questo DAC.
    ce n'era bisogno? boh.....io ormai so di si.

    player1:thin client+voyage - player2:futros450+Debian > Usb Transport: I2soverUSB + DAC (6x1704+I/V a tubi) - Attenuatore passivo Lightspeed
    Ampli finale: OTL 6C33 - MyRef Fremen Ed. - Diff.: Diapason Adamantes II - Guida LMS+Squeezelite - B

  10. #560
    tebibyte L'avatar di UnixMan
    Registrato
    Sep 2013
    Messaggi
    2,374
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da bigtube
    Per fare l'operazione bisogna prevedere di montare uno per uno sui pad del device(4 pad) dei piccoli spezzoni di filo nudo sottile.
    aggiungere i fili non serve (anzi è sconsigliabile farlo). Come si può notare anche dalle foto, la scheda JLSounds ha già i doppi pad: i 4 pad più interni sono previsti proprio per gli NZ2520SD (senza "A" finale) montati di serie nelle versioni più recenti di tali schede e che (ovviamente) "all'esterno" sono del tutto identici alla versione selezionata (NZ2520SDA).

    Perciò, una volta dissaldati i vecchi oscillatori, basta posizionare accuratamente e saldare normalmente quelli nuovi... come per qualsiasi altro chip SMD.

    Restano ovviamente tutte le avvertenze sulla delicatezza e sensibilità al calore degli oscillatori... quindi occhio.
    Ciao, Paolo.

    «Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.»

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1