pc per ascoltare audio di qualità

Pagina 2 di 6
prima
1 2 3 4 5 6 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 11 a 20 su 54
  1. #11
    pebibyte L'avatar di marcoc1712
    Registrato
    Jan 2013
    Messaggi
    5,240
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da UnixMan
    in questo caso, dal punto di vista del software, la soluzione più semplice per ottenere ciò che vuoi probabilmente è Daphile.

    Vedi qui: http://www.nexthardware.com/forum/pc...-scoprire.html

    Per Daphile hai bisogno di un sistema con architettura x86, ed un buon DAC compatibile. Se non ne hai già uno, suggerisco questo:

    http://www.nexthardware.com/forum/da...o-akm4490.html

    AK4490 USB Dac with dsd support ? Discrete DIFF/SE shield, PCM Filter setting | Mirand Audio - Solidstate designs
    Originariamente inviato da rogers
    Dunque, se vuoi cimentarti per avere un eccellente PC per audio senza stravaganze e complicazioni ti occorre piu o meno questo materiale:
    1. case HTPC (fai tu, l'estetica può condizionare). Nel catalogo silverstone ne trovi diversi, starei sul formato classico desk.
    2. scheda madre con uscita HDMI, USB3 e processore i3 a basso consumo + 4 Gb ram + ventola ultrasilent. Vedi su catalogo ASUS o quello che trovi, con chipset di ultima generazione possibilmente.
    3. SSD da 128.
    4. disco da 3TB silenzioso e basso consumo.
    5. alimentatore ATX silent di qualità (magari senza ventola) da 400-500W (marche: be quiet, Nofan, etc.)
    6. un Bluray player (facoltativo) per visionare qualche film e rippare i CD;
    7. SO windows 10, player: foobar con i plugin "giusti" (resampler, controllo remoto da Android, etc.), un po di lavoro sul SW
    per ottiimizzare il tutto (qualche decina di minuti di lavoro o un sw specifico che lo faccia automaticamente);

    Rimane il DAC USB: in kit o pronto a tua scelta.
    Consigli entrambi ottimi, mi permetto di aggiungere una soluzione 'ibrida' tra le due, se preferisci Windows :

    Hw e So per come consigliato da Roger, Player realizzato con gli stessi componenti di Daphile: LMS x Windows + Squeezelite (ev. R2) e , solo se fai resampling, C-3PO come ulteriore comodità. Stesse ottimizzazioni di OS previste per Foobar. Hai il vantaggio immediato di poter comandare il server da qualsiasi browser remoto o da una delle tante app disponibili per IOS e Android, quindi, in seguito, potrai aggiungere players o 'remotizzare' il server in modo facile e del tutto trasparente.
    Ciao, Marco.

    "Any intelligent fool can make things bigger, more complex, and more violent. It takes a touch of genius -- and a lot of courage -- to move in the opposite direction."
    — E. F. Schumacher (mis-attributed to A. Einstein)
    ________________________________________________________________________________
    Autore della patch R2 per Squeezelite e del plugin C-3PO. note libere
    Logitech media Server 7.9 > miniPc + squeezelite-R2 / SB+ > "Lu Scalmentu" NOS R2R DAC by TubeOne/ AudioResearch DAC 1-20 >
    Klimo Merlino Gold TPS > DIS Interconnect > Kent Gold > Reference > Monitor Audio Studio 20 SE

  2. #12
    bit
    Registrato
    May 2016
    Età
    46
    Messaggi
    20

    Predefinito

    Grazie dei consigli... volendo stare su un sistema fanless che ne dite se come hardware mi oriento su una macchina basata su celeron j1900, 2 giga di RAM e come alimentazione picoPsu?
    Mi consigliate tutti un DAC... ma una scheda audio di qualità non va bene?
    I software che mi avete indicato andrebbero su una macchina simile o serve per forza un i3?

  3. #13
    tebibyte L'avatar di UnixMan
    Registrato
    Sep 2013
    Messaggi
    2,509
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da Viaggiante
    Grazie dei consigli... volendo stare su un sistema fanless che ne dite se come hardware mi oriento su una macchina basata su celeron j1900, 2 giga di RAM e come alimentazione picoPsu?
    [...]
    I software che mi avete indicato andrebbero su una macchina simile o serve per forza un i3?
    Dipende... da cosa vuoi (poter) fare.

    Per leggere i dati da un disco ed inviarli così come sono ad un DAC (o altra interfaccia di uscita audio), di memoria e potenza di calcolo ne serve veramente poca, anzi pochissima... qualsiasi micro-sistema per applicazioni "embedded" (ad es. "Odroid C1+", "BBB" o addirittura "Raspberry Pi", ecc., o analoghi con architettura x86) è perfino esuberante per quel compito.

    Però, se (come dichiari nel titolo di questo topic) il tuo obbiettivo è quello di ottenere un audio di qualità "allo stato dell'arte", oggi come oggi la via della riproduzione "bit-perfect" non sembra essere la strada da seguire.

    In questo momento esistono diverse "correnti" di pensiero (PCM vs. DSD, diversi "stack" software, ecc), ma tutte prevedono che i dati letti dai files vengano pesantemente pre-elaborati in software (tip. "upsampling" o conversione PCM->DSD) prima di essere inviati all'interfaccia di uscita audio (DAC o quel che sia).

    In tal caso la potenza di calcolo serve, e pure parecchia: per fare upsampling PCM utilizzando software efficienti un i3 a basso consumo (e forse anche un Celeron, o perfino un Atom) può essere più che sufficiente, ma se invece vuoi poter fare conversioni PCM->DSD (che al momento sembra essere la soluzione più performante in assoluto) ti serve almeno un i5 "top", di quelli più veloci (per le soluzioni più spinte perfino un i7 "top" ce la fa a malapena...).

    Quindi, per prima cosa ti devi documentare sulle diverse opzioni: DSD (con DAC o "senza", aka "NoDAC", vedi anche qui), PCM con DAC "NOS" o "moderni", (ad es. questo, questo o questo) e capire cosa vuoi fare e dove vuoi arrivare.

    Soltanto quando avrai le idee più chiare sugli obbiettivi da raggiungere potrai decidere qual è l'hardware più adatto per i tuoi scopi.

    Una possibilità molto interessante, che probabilmente adotterei se dovessi partire da zero in questo momento, potrebbe essere quella di utilizzare un "BBB" con interfaccia diretta (I2S) verso il DAC, evitando di passare per USB. Leggi qui e anche qui.

    Una soluzione del genere la potresti utilizzare sia "stand-alone" fin da subito (anche con controllo remoto via WiFi da smartphone o tablet) che, eventualmente, in futuro, come "renderer" remoto (con squeezelite-R2, NAA, UnPnP, ecc) in un più sofisticato sistema client-server.

    Originariamente inviato da Viaggiante
    Mi consigliate tutti un DAC... ma una scheda audio di qualità non va bene?
    Ni. Lascia perdere le schede audio. La spesa è paragonabile ma, dal punto di vista della qualità del suono, rispetto ad un buon DAC non c'è paragone...

    N.B.: visto che sei per il "FaiDaTe", se vuoi una soluzione "integrata" tutto-in-uno nulla vieta di montare tutto (scheda del PC, dischi, alimentazioni e DAC) all'interno dello stesso contenitore.
    Ultima modifica di UnixMan : 31-05-2016 a 12:45
    Ciao, Paolo.

    «Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.»

  4. #14
    pebibyte L'avatar di marcoc1712
    Registrato
    Jan 2013
    Messaggi
    5,240
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da Viaggiante
    Grazie dei consigli... volendo stare su un sistema fanless che ne dite se come hardware mi oriento su una macchina basata su celeron j1900, 2 giga di RAM e come alimentazione picoPsu?
    Mi consigliate tutti un DAC... ma una scheda audio di qualità non va bene?
    I software che mi avete indicato andrebbero su una macchina simile o serve per forza un i3?
    Paolo è stato molto esaustivo.

    Per darti un'idea ti fornisco qualche dato grezzo: la sola componente 'client' (squeezelite-R2) su un Celeron n2930 (appena più performante del j1900, stando ai benchmark) con 4GB di RAM non arriva mai oltre al 1% di utlizzo complessivo del sistema usando al massimo qualche decina di MB di RAM, se aggiungi il sistema vero e proprio, stiamo comunque sotto al 5%, anche riproducendo streams 192KHz/24 bit.

    Se non fai converisone a DSD, il server è altrettanto parco, sul mio preistorico AMD Athlon X2 Dual Core 6200 3.01 GHz, 3 GB, senza fare upsampling impiega l'1% di CPU, l'upsampling circa l'8%, quindi puoi considerare un massimo del 10%, di certo non fa peggio il Celeron, con il vantaggio che quest'ultimo ha un consumo realmente basso: l'ho recentemente misurato e siamo a meno di 3W, ma su una architettura miniPc, stile NUC.

    Se non pensi di fare conversione ed upsampling DSD 'al volo', il Celeron va benissimo, metterei solo più RAM se hai una libreria di grandi dimensioni (>50.000 brani) o vuoi provare il play from RAM.
    UnixMan likes this.
    Ciao, Marco.

    "Any intelligent fool can make things bigger, more complex, and more violent. It takes a touch of genius -- and a lot of courage -- to move in the opposite direction."
    — E. F. Schumacher (mis-attributed to A. Einstein)
    ________________________________________________________________________________
    Autore della patch R2 per Squeezelite e del plugin C-3PO. note libere
    Logitech media Server 7.9 > miniPc + squeezelite-R2 / SB+ > "Lu Scalmentu" NOS R2R DAC by TubeOne/ AudioResearch DAC 1-20 >
    Klimo Merlino Gold TPS > DIS Interconnect > Kent Gold > Reference > Monitor Audio Studio 20 SE

  5. #15
    bit
    Registrato
    May 2016
    Età
    46
    Messaggi
    20

    Predefinito

    riccomi qui!
    forse ho deciso l'hardware per il mio pc audio all in one...
    mb: ASRock Z170M-ITX/ac Intel 1151
    cpu: Intel Pentium G4400T
    ram: 8Gb
    hd sistema:ssd 64gb (basta?)
    hd storage: wd green da 3 Tb
    alimentazione modo: PicoPSU
    dac: vorrei usare jlsounds I2SoverUSB+AK4490

    che ne dite?

  6. #16
    tebibyte L'avatar di UnixMan
    Registrato
    Sep 2013
    Messaggi
    2,509
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da Viaggiante
    forse ho deciso l'hardware per il mio pc audio all in one...
    mb: ASRock Z170M-ITX/ac Intel 1151
    cpu: Intel Pentium G4400T
    sulla m/b nulla da eccepire. Sulla CPU non saprei: che differenze ci sono tra quella ed un i3 o i5 di pari consumo?

    ASRock > Z170M-ITX/ac

    Originariamente inviato da Viaggiante
    hd sistema:ssd 64gb (basta?)
    casomai tu voglia utilizzare windoze non saprei, ma per una soluzione basata su Linux (quale che sia tra le diverse opzioni possibili) 64GB sono anche troppi, di spazio ne basta molto meno...

    Ad es., il sistema che uso per l'audio (con LMS+C3PO+R2) fa anche da desktop tuttofare (con KDE4, libreoffice, browser vari, ecc), DAW (con ardour, audacity, un mucchio di plugin ed altro software vario), media center con "Kodi", ecc... ed in totale occupa si e no 16GB. Per un sistema dedicato, "headless", con LMS+C3PO+R2 (+eventualmente Falcon) ed il solo software necessario verosimilmente bastano meno di 4GB o giù di li.

    L'unico dubbio è: visto che ci metti già un HDD, ha senso metterci anche un SSD? Puoi mettere tutto sull'HDD. Un paio di partizioncine per il sistema, il resto per la musica. Un impiccio (ed una spesa) di meno...

    Originariamente inviato da Viaggiante
    hd storage: wd green da 3 Tb
    Non prendere un green, prendi un AV-GT (WD30EUR*): WD AV

    Originariamente inviato da Viaggiante
    dac: vorrei usare jlsounds I2SoverUSB+AK4490
    è senza dubbio una ottima soluzione. Considera anche le alternative, in particolare DIYINHK (leggi qui). Non che le differenze siano "dal giorno alla notte" ma, IMHO, con alcuni semplici accorgimenti suona (leggermente) meglio della JLSound (a livello di costi siamo li).
    Ultima modifica di UnixMan : 11-06-2016 a 18:48
    Ciao, Paolo.

    «Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.»

  7. #17
    pebibyte L'avatar di marcoc1712
    Registrato
    Jan 2013
    Messaggi
    5,240
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da UnixMan
    Non prendere un green, prendi un AV-GT (WD30EUR*)
    Sicuramente va benissimo, ma il fatto che applichino la logica di privililegiare la continuità a scapito degli errori, quando usato per streaming audio/video, non mi piace. Capiterà anche raramente, ma io preferisco un bel RED, studiato per i NAS, resistentissimo ed affidabilissimo, che se c'è un errore prova a rileggere e tu senti un bel buco.

    Fisima mia, sicuramente.
    Ciao, Marco.

    "Any intelligent fool can make things bigger, more complex, and more violent. It takes a touch of genius -- and a lot of courage -- to move in the opposite direction."
    — E. F. Schumacher (mis-attributed to A. Einstein)
    ________________________________________________________________________________
    Autore della patch R2 per Squeezelite e del plugin C-3PO. note libere
    Logitech media Server 7.9 > miniPc + squeezelite-R2 / SB+ > "Lu Scalmentu" NOS R2R DAC by TubeOne/ AudioResearch DAC 1-20 >
    Klimo Merlino Gold TPS > DIS Interconnect > Kent Gold > Reference > Monitor Audio Studio 20 SE

  8. #18
    tebibyte L'avatar di UnixMan
    Registrato
    Sep 2013
    Messaggi
    2,509
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da marcoc1712
    Sicuramente va benissimo, ma il fatto che applichino la logica di privililegiare la continuità a scapito degli errori,
    attenzione a non fraintendere, Marco! Mica sono CD audio... sopra c'è sempre un file system che non tollera errori. Io ci tengo anche il sistema... ed al lavoroda qualche anno li usiamo anche in un piccolo storage system (24 dischi, con zfs/raidz). Se fosse come dici, ti immagini cosa succederebbe?

    Non "lasciano passare" gli errori (cioè, dei dati non validi) come se nulla fosse. Semplicemente hanno un numero di "retry" e dei timeout più bassi rispetto ad altri.

    Cioè, al contrario di ciò che forse avevi in mente, se non riescono a leggere (o a scrivere) a causa di un qualche problema, ritornano un errore prima (più rapidamente) di altri dischi.

    I vantaggi e le ottimizzazioni di quei dischi invece sono numerosi e desiderabilissimi nelle nostre applicazioni: silenziosità, affidabilità, robustezza (sono progettati per lavorare 24/7 in condizioni gravose). Inoltre consumano poco e scaldano poco.

    Specie per i nostri impieghi sono decisamente meglio dei "Red" (che di fatto come unica particolarità hanno un firmware ottimizzato per l'uso con alcuni sistemi raid, cosa del tutto inutile se sono usati in contesti diversi) e dei "green".
    Ultima modifica di UnixMan : 12-06-2016 a 11:40
    Ciao, Paolo.

    «Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.»

  9. #19
    pebibyte L'avatar di marcoc1712
    Registrato
    Jan 2013
    Messaggi
    5,240
    configurazione

    Predefinito

    Originariamente inviato da UnixMan
    attenzione a non fraintendere, Marco! Mica sono CD audio... sopra c'è sempre un file system che non tollera errori. Io ci tengo anche il sistema... ed al lavoroda qualche anno li usiamo anche in un piccolo storage system (24 dischi, con zfs/raidz). Se fosse come dici, ti immagini cosa succederebbe?

    Non "lasciano passare" gli errori (cioè, dei dati non validi) come se nulla fosse. Semplicemente hanno un numero di "retry" e dei timeout più bassi rispetto ad altri.

    Cioè, al contrario di ciò che forse avevi in mente, se non riescono a leggere (o a scrivere) a causa di un qualche problema, ritornano un errore prima (più rapidamente) di altri dischi.

    I vantaggi e le ottimizzazioni di quei dischi invece sono numerosi e desiderabilissimi nelle nostre applicazioni: silenziosità, affidabilità, robustezza (sono progettati per lavorare 24/7 in condizioni gravose). Inoltre consumano poco e scaldano poco.

    Specie per i nostri impieghi sono decisamente meglio dei "Red" (che di fatto come unica particolarità hanno un firmware ottimizzato per l'uso con alcuni sistemi raid, cosa del tutto inutile se sono usati in contesti diversi) e dei "green".
    No Paolo, non è come scrivi, come interpreti:


    The WD AV-GP drive is physically identical to the WD Caviar Green, but these features turn it into a completely different drive - one that's optimized for multiple, large and continuous sequential write operations. This is mostly due to its support of the ATA/ATAPI-7 standard's Streaming Command Set, which includes features like :

    Streaming Performance Log (to describe normal drive performance)
    Error Recovery Time Limits (to prevent long delays for error recovery)
    Continuous Read/Write Controls (to return/use partially correct data)
    Streaming Error Logs (to reduce time delays for system error processing)
    Configure Stream Command (to allow optimum drive buffer management)

    These features are great if you are looking for a hard disk drive to use in DVR/PVR or CCTV setup. However, you should never use this hard disk drive in a desktop or server.



    Not For Desktop Use

    Unlike desktop hard disk drives, the AV-GP is designed to skip error correction in favour of completing commands on time. This prevents a disruption of the video or audio stream due to time-consuming error correction routines at the expense of some bad data. This is great for CE-type applications like recording video and audio streams off cable or CCTV feeds. A few off-colour pixels are far less noticeable than a few missing frames.
    Secondo me è chiarissimo ed in linea con l'idea 'dominante' di Audio Video, che non è certo l'utilizzo audiofilo.

    I RED sono studiati per l'utilizzo in NAS, 24/7 indipendentemente dal RAID (ma è vero che hanno ottimizazioni specifiche per il RAID). A differenza dei Green non sono ottimizzzati per uil risparmio energetico, ma per l'affidabilità e la durata anche in ambienti gravosi (alte temperature). Tra i casi d'uso consigliati c'è porprio 'lo stereo'...

    http://www.wdc.com/it/products/products.aspx?id=810
    Ultima modifica di marcoc1712 : 12-06-2016 a 12:39
    Ciao, Marco.

    "Any intelligent fool can make things bigger, more complex, and more violent. It takes a touch of genius -- and a lot of courage -- to move in the opposite direction."
    — E. F. Schumacher (mis-attributed to A. Einstein)
    ________________________________________________________________________________
    Autore della patch R2 per Squeezelite e del plugin C-3PO. note libere
    Logitech media Server 7.9 > miniPc + squeezelite-R2 / SB+ > "Lu Scalmentu" NOS R2R DAC by TubeOne/ AudioResearch DAC 1-20 >
    Klimo Merlino Gold TPS > DIS Interconnect > Kent Gold > Reference > Monitor Audio Studio 20 SE

  10. #20
    tebibyte L'avatar di UnixMan
    Registrato
    Sep 2013
    Messaggi
    2,509
    configurazione

    Predefinito

    This is mostly due to its support of the ATA/ATAPI-7 standard's Streaming Command Set
    il fatto che (anche) quel set di istruzioni sia supportato apre una possibilità (che può essere utile per taluni impieghi), non significa che lo si debba utilizzare per forza...
    Ciao, Paolo.

    «Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.»

Pagina 2 di 6
prima
1 2 3 4 5 6 ultimo

Informazioni Thread

Users Browsing this Thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
nexthardware.com - © 2002-2018

Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.1