6. Caratteristiche peculiari


Pulsanti e Debug LED

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 1  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 2 


Nell'angolo della mainboard adiacente gli slot DIMM possiamo trovare i classici pulsanti di power e reset i quali, grazie alla presenza del ROG Armor, presentano un impatto estetico ed una funzionalità del tutto simile a quanto possa restituire un case di ottima fattura.

Nell'immediata destra abbiamo il Debug LED integrato, che fornisce informazioni riguardo lo stato di boot della macchina: a tale proposito segnaliamo che sul manuale cartaceo, nelle pagine da 1-15 a 1-19, sono riportati tutti i codici di errore.

In entrambe le immagini in alto è chiaramente visibile un header 4-pin, denominato H_AMP, a cui possono essere collegate ventole o pompe PWM aventi un assorbimento massimo sino a 36W.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 3  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 4 


Procedendo verso sinistra, a ridosso del connettore ATX 24-pin, sono visibili dei LED di diversi colori (ASUS Q-LED) che ci indicano la sequenza con la quale vengono analizzati i principali componenti del sistema durante il POST.

Immediatamente dopo, come novità al debutto sulle nuove mainboard ASUS, troviamo il connettore USB 3.1, pilotato dal controller ASMEDIA ASM2142, dedicato alla omonima porta presente sul front panel di alcuni dei cabinet più "evoluti".


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 5 


Nell'angolo in basso a destra della CODE vi sono una serie di header di colore bianco a cui andranno collegati i sensori relativi al flusso e la temperatura del liquido nel caso in cui venga utilizzato un impianto di raffreddamento che ne preveda l'utilizzo.

Tra questi ultimi e le porte SATA è visibile il jumper che permette di abilitare o disabilitare la funzione "LN2_Mode" la quale, in caso di overclock estremo, ci fornirà un aiuto efficace contro il Cold Bug che affligge alcune CPU durante il POST, permettendo al sistema di portare a termine correttamente la fase di boot.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 6 


Passando ora al margine inferiore della CODE, dopo il connettore M.2_2 visto in precedenza, troviamo un header 4-pin (W_PUMP) dedicato alla connessione di una eventuale pompa del liquido ed avente la peculiarità, come l'header H_AMP mostrato precedentemente, di sostenere un assorbimento massimo di 36W, mentre tutte le altre connessioni per le ventole sono progettate per sopportare un carico massimo di 12W.

Accanto ad esso vi è lo switch SLOW_MODE, una interessante funzione che consente di portare il sistema in una condizione di operatività a regime ridotto, cosa molto utile alla fine di un benchmark, durante le fasi di salvataggio o di cattura delle schermate, per evitare i classici freeze che possono mandare a monte tutte le ore di lavoro impiegate per raggiungere un determinato risultato.

Segnaliamo che il connettore USB1314 non è quello sotto il quale appare la relativa serigrafia ma, bensì, quello al suo fianco (dove appare invece la serigrafia ROG_EXT).

Tale connettore può infatti essere utilizzato singolarmente come USB oppure, in accoppiata con quello alla sua sinistra, come ROG_EXT per il ROG Panel (acquistabile separatamente).


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 7


Spostandoci ulteriormente verso sinistra, dopo il ROG_EXT per la connessione dell'OC Panel acquistabile separatamente, troviamo il pulsante MEM_OK che, premuto in fase di POST, permette di avviare la macchina con una configurazione delle memorie abbastanza conservativa, in grado di far completare il boot ed il caricamento del sistema operativo senza problemi.

Questo pulsante si rivela di una comodità impressionante qualora il kit di memorie utilizzato non preveda un profilo XMP, evitandoci svariati Clear CMOS nel trovare il tuning perfetto.

A seguire i pulsanti Safe_Button e Retry_Button, quest'ultimo di fondamentale importanza quando la macchina entra in un loop di riavvi continui che non permettono di completare la fase di boot, in quanto la sua pressione consente il riavvio del sistema con le ultime impostazioni utilizzate che hanno consentito di completare la suddetta fase.

Qualora l'utilizzo del Retry_Button non sia in grado di risolvere il problema appena menzionato, potremo utilizzare in alternativa il pulsante Safe_Button il quale ci permetterà di riavviare la macchina e di accedere direttamente al BIOS per effettuare le modifiche necessarie.


Sistema di illuminazione AURA RGB

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 8  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 9 


La ASUS ROG MAXIMUS IX CODE è dotata di due header per il sistema di illuminazione AURA sui quali potranno essere collegate due striscie di LED RGB del tipo 5050, acquistabili separatamente, per una lunghezza massima di due metri ciascuna.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 10


Durante l'operazione di connessione sarà importante prestare la dovuta attenzione nel rispettarne il corretto verso di inserimento, in quanto il primo pin a sinistra veicola la tensione di 12V (max. 2A) comune ai tre colori, mentre ognuno degli altri tre è dedicato al rispettivo colore.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 11


Mediante il tool AURA possiamo impostare l'effetto desiderato, scegliere se sincronizzare gli eventuali LED collegati agli header visti in precedenza nonché le periferiche compatibili come la nostra ASUS STRIX GTX 1080 o selezionare il colore voluto tra un'infinità di tonalità messe a disposizione, semplicemente spostando un cursore.


ASUS 3D Printing

ASUS è il primo produttore di schede madri a proporre la creazione di accessori in plastica dedicati alla personalizzazione della propria piattaforma.

Dal sito del produttore taiwanese, infatti, si potranno scaricare i file relativi alla creazione di tali accessori tramite l'utilizzo di una stampante 3D.



Audio onboard SupremeFX

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 12  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 13 
ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 14  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 15 


La sezione audio è di altissimo livello: siamo infatti di fronte ad una soluzione SupremeFX S1220 CODEC, realizzata in collaborazione con Realtek, capace di garantire un rapporto segnale/rumore di 120dB in uscita e 113dB in ingresso, in accoppiata ad un DAC ESS Sabre ES9023P che supporta la modalità High Definition 7.1 canali e lo streaming multiplo dal pannello frontale e da quello posteriore.

Eccellente la componentistica utilizzata che prevede condensatori giapponesi Nichicon, generatore di clock con bassissimo valore del jitter, schermatura totale contro le interferenze elettromagnetiche, connettori placcati in oro ed un amplificatore operazionale Texas Instruments RC4580 con alto guadagno e bassa distorsione.

Il tutto può essere gestito attraverso la completa suite software Sonic Studio III, che permette con pochi click del mouse di ottenere una perfetta messa a punto del nostro comparto audio.


ROG Gaming Networking

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 16


Per massimizzare le prestazioni in game, la ASUS ROG MAXIMUS IX CODE integra un controller LAN Gigabit Ethernet Intel i219-V ed un modulo dual band WiFi 802.11ac, entrambi progettati per assicurare prestazioni di altissimo livello durante le sessioni online.

Tra le prerogative del chipset Intel i219-V abbiamo una riduzione del carico sulla CPU, che quindi può operare in maniera più efficiente migliorando, ad esempio, il numero degli FPS e parametri relativi al TCP e UDP decisamente più alti rispetto alla media.

L'ottimizzazione della banda gaming viene gestita dal chip Intel i219-V perfettamente coadiuvato dal software GameFirst IV, che classifica e "prioritizza" in maniera automatica le applicazioni sensibili alla latenza per i videogame online.

Il modulo dual band WiFi 802.11ac, oltre alla connessione senza fili, supporta anche lo standard Bluetooth 4.1 e, grazie alle due bande da 2,5GHz e 5GHz con tecnologia Multi User MIMO, consente di raggiungere la ragguardevole velocità di trasmissione dati di 867 Mbit/s.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 6. Caratteristiche peculiari 17


Infine, abbiamo la funzione LANGuard, ovvero un particolare connettore di rete progettato per offrire una protezione fino 1,9 volte superiore rispetto alla norma nei confronti degli effetti dell'elettricità statica e fino a 15kV contro fulmini e sovratensioni che possono propagarsi sulla rete.