5. Connettività


Porte SATA e connettori M.2

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 1


La ASUS ROG MAXIMUS IX CODE è dotata di sei porte SATA 6 Gbps pilotate direttamente dal PCH Intel Z270 e, quindi, garantiscono tutte il supporto alla tecnologia IRST (Intel Rapid Storage Technology) attraverso la quale si potranno creare configurazioni RAID di tipo 0, 1, 5 e 10.


Connettori M.2 PCI-E

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 2  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 3 


La crescente diffusione dei drive M.2 ha spinto ASUS a dotare gran parte delle sue nuove mainboard Z270 di due connettori in grado di ospitarli.

Per accedere al primo di essi, denominato M.2_1, bisognerà rimuovere preventivamente una parte del ROG Armor fissata tramite una vite che, una volta installato il drive, potremo tranquillamente riposizionare.

Il suddetto connettore fornisce il supporto alla connessione PCI-E 3.0 x4 (sino a 32 Gb/s) e SATA III risultando compatibile con drive di lunghezza da 42 a 110mm di entrambe le tipologie.

Questa soluzione, anche se esteticamente appare ineccepibile, solleva qualche perplessità riguardo la mancata circolazione di aria a diretto contatto con il drive M.2 e, conoscendo le temperature che quest'ultimo può raggiungere in caso di pesanti carichi di lavoro, riteniamo possa contribuire ad attivare la funzionalità di throttling per contenere il calore generato.

Vogliamo inoltre precisare che, nel qual caso venisse installato un drive M.2 di tipo SATA, la porta SATA6G_1 verrà automaticamente disabilitata.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 4  ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 5 


Tra il connettore M.2 che abbiamo appena visto ed il margine inferiore della mainboard trova posto il secondo di essi, ovvero quello denominato M.2_2 che, per evidenti esigenze di spazio, è stato posizionato perpendicolarmente al PCB, richiedendo l'utilizzo di un apposito supporto removibile presente in bundle per l'eventuale installazione del drive.

Come si evince dalle immagini soprastanti, il supporto appena menzionato consente l'installazione di drive con lunghezza pari a, rispettivamente, 42, 60 e 80mm, fornendo inoltre l'indubbio vantaggio di una migliore circolazione di aria con conseguenti minori temperature di esercizio.

Anche questo secondo connettore sfrutta 4 linee PCI-E 3.0 ma, sebbene per la maggior parte degli utenti non sarà un problema, non prevede la connessione SATA.

Molto importante, infine, il supporto della tecnologia IRST su entrambi i connettori con tutti gli annessi vantaggi che questa comporta.


ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 6


Per quanti si stessero chiedendo che fine hanno fatto le nuove porte U.2 viste sulle schede madri Z170, vi presentiamo la soluzione proposta da ASUS denominata Hyper Kit.

Questo accessorio, venduto separatamente ad un prezzo più che accettabile, consente di avere a disposizione una porta U.2 sfruttando uno dei due connettori M.2 appena descritti, avendo quindi pieno accesso alla larghezza di banda massima supportata da questa tipologia di periferiche.


Pannello posteriore delle connessioni

ASUS ROG MAXIMUS IX CODE 5. Connettività 7 


Il pannello di I/O della ASUS MAXIMUS IX CODE è sormontato da una elegante cover in materiale plastico che, oltre a fornire una protezione meccanica, dovrebbe offrire una buona schermatura dalle emissioni elettromagnetiche per le varie porte.

Le connessioni messe a disposizione dalla scheda sono, da sinistra verso destra, le seguenti:

  • 1 pulsante per il CLRMOS + 1 pulsante per il BIOS Flashback;
  • 2 connettori per antenna dual band ASUS 2T2R;
  • 1 uscita video HDMI 1.4b + 1 uscita video DisplayPort 1.2;
  • 4 porte USB 2.0;
  • 4 porte USB 3.0;
  • 1 porta LAN RJ-45 + 1 porta USB 3.1 Type-A + 1 porta USB 3.1 Type-C;
  • 5 jack audio HD + 1 uscita ottica SPDIF.