13. Conclusioni

Dopo aver valutato a fondo le prestazioni delle nuove proposte AMD, non possiamo che confermare la bontà del progetto Phenom II, che nella sua nuova versione a 6 core, riesce ad insidiare le CPU “entry Level” della linea Core i7 di Intel. Il miglioramento delle prestazioni, rispetto alle passate versioni a 4 core, è visibile in tutti quegli applicativi che fanno largo uso di operazioni multi thread, quali i programmi di rendering o i software di compressione, restano tuttavia invariate le prestazioni nei giochi, dove la scarsa ottimizzazione di questi ultimi non fornisce i risultati sperati.

La tecnologia Turbo Core, che sarà disponibile anche in alcuni modelli quad core più avanti nel 2010, non eguaglia la controparte Intel, ma offre benefici negli applicativi non ottimizzati garantendo, quindi, un aumento delle prestazioni con i software più vecchi; ricordiamo che, al fine di sfruttare al meglio le tecnologie “Turbo”, è consigliabile l'uso di Microsoft Windows 7, che con una gestione più organica dei processi e thread, riesce a massimizzare il carico dei core in modo efficiente.


AMD Phenom II X6 1090T e ASUS Crosshair IV Formula 1 

AMD Phenom II X6 1090T

ASUS Crosshair IV Formula

Con un TDP di 125W, il Phenom II X6 1090T riesce a mantenere gli stessi consumi del suo fratello minore X4 965, guadagnando però 2 core e perdendo solo 200 Mhz di frequenza. Il supporto anche alle vecchie piattaforme AM2+ con memorie DDR2, è sicuramente un punto di forza di AMD che ha mantenuto a lungo il supporto ai suoi Socket senza abbandonare il cliente dopo pochi mesi; le future CPU AMD, con grafica integrata, perderanno purtroppo la retro compatibilità, ma le novità offerte saranno sicuramente tali, da giustificare questa scelta tecnica.

La ASUS Crosshair IV Formula si è dimostrata una scheda madre solida, in grado di resistere anche a molte ore di overclock estremo senza mostrare segni di cedimento. Le funzionalità aggiuntive che la caratterizzano, la rendono un prodotto interessante anche per l'utente medio, che potrà beneficiare delle funzionalità di overclock automatico CPU Level Up o dello sblocco automatico dei core delle CPU X2 e X3 e, prossimamente, anche delle CPU Phenom II X4 960T che, secondo voci di corridoio, saranno basate proprio sul core delle CPU della serie 1000.


Si ringrazia AMD per averci fornito i sample oggetto di questa recensione.

Votazione Finale