Se state per apprestarvi a rinnovare la vostra carta d'identitÓ, grazie ad un decreto legge del 25 giugno scorso, con un timbro e nessuna spesa il vostro documento vale per altri 5 anni.

Il guaio Ŕ che non tutti gli uffici anagrafe ne sono al corrente.. nelle settimane scorse hanno inviato a centinaia di residenti l'invito a rinnovare il documento presentandosi negli uffici dell'anagrafe con le tre foto tessera oppure prenotandosi per avere la nuova carta d'identitÓ elettronica. Nel frattempo per˛ il Consiglio dei Ministri lo scorso 18 giugno ha adottato il decreto legge 112, emanato poi dal presidente della Repubblica Napolitano il 25 giugno contente

" Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competivitÓ, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" e che all'articolo 31 regola "Durata e rinnovo della carta d'identitÓ" e che modifica il regio decreto 773 del 18 giugno 1931, si prevede che d'ora in avanti, il documento abbia validitÓ di anni 10 e non pi¨ 5"
"La disposizione - si dice al secondo comma - si applica anche alle carte d'identitÓ in corso di validitÓ alla entrata in vigore della presente legge".
"Ai fini del rinnovo - si prosegue nel terzo comma - " i Comuni informano i titolari della carta d'identitÓ della scadenza del documento stesso tra il 180esimo e il 190esimo giorno antecedente la medesima data".

In questo modo la validitÓ dei documenti scaduti dopo lo scorso 25 giugno viene prorogata di 5 anni semplicemente con un timbro sul retro della carta d'identitÓ che pu˛ essere richiesto a tutti glli uffici anagrafe del Comune o della circoscrizione cittadina.

a vederla cosý sembra pure semplice.. mi c'Ŕ voluto quasi una settimana per capirne una diritta ed in Cumune non s˛ pi¨ quante volte ci sono stato..
per un timbro.. W l'Italia